Gerusalemme, Pietre della Memoria

Il nostro obiettivo è salvaguardare la presenza dei cristiani nella Città Santa, sostenendo in particolare l’emergenza case e quindi garantendo una vita dignitosa alle famiglie che da secoli vivono nella terra di Gesù.

A causa di vari fattori (sovrappopolazione, condizioni abitative inadeguate, tensioni sociali e povertà) la minoranza cristiana della Città Vecchia di Gerusalemme è sempre più spinta ad abbandonare le proprie case.

Per sostenere le famiglie più bisognose, la Custodia di Terra Santa affitta a prezzi simbolici 400 unità abitative di sua proprietà nella Città Vecchia. Molti di questi ambienti però sono fatiscenti e le condizioni abitative insalubri: è necessario quindi un costante lavoro di risanamento e conservazione.

Come interveniamo

Grazie al progetto Gerusalemme, Pietre della Memoria è stato definito un piano dettagliato di monitoraggio, rilievo, restauro e conservazione architettonica delle unità abitative e pubbliche (tra cui anche santuari, conventi, scuole…) di proprietà della Custodia di Terra Santa.

Il piano, realizzato con le più moderne tecnologie e metodologie di programmazione ed intervento, prevede:

  • La valutazione degli interventi più urgenti, per poter mettere in sicurezza le abitazioni a rischio di crollo;
  • L’intervento sui sistemi elettrici e di riscaldamento non a norma, su sistemi igienici inadeguati e sulle abitazioni più colpite dall’umidità;
  • Il recupero degli spazi oggi inutilizzati tramite la ristrutturazione;
  • Il coinvolgimento della popolazione locale in modo da creare opportunità di lavoro per giovani architetti, ingegneri e manovali.

L’impatto sulla comunità cristiana della Città Vecchia

Il progetto Gerusalemme, Pietre della Memoria ha effetti diretti sulla vita di molte famiglie cristiane che si trovano in situazioni di difficoltà economica, e contribuisce a salvaguardare la loro presenza in Terra Santa, in particolare nella Città Vecchia.

Il progetto fa parte di un programma più ampio lanciato dalla Custodia di Terra Santa allo scopo di tutelare e promuovere i Luoghi Santi. Per ulteriori informazioni visita il sito dedicato al progetto

«Occorre incoraggiare e sostenere fermamente quanti fanno la scelta di restare fedeli alla loro terra, affinché non divenga un sito archeologico privo di vita ecclesiale…Offro quindi tutto il mio appoggio alle iniziative che prendete per contribuire alla creazione di condizioni socio-economiche atte ad aiutare i cristiani che sono rimasti nel loro Paese e esorto l’intera Chiesa ad apportare un sostegno vigoroso a tali sforzi». Papa Benedetto XVI

Per ulteriori informazioni visita il sito > www.jerusalemstonesofmemory.org

 

DONA ORA

1-zg20111003_dsc0667
2-zg20111003_dsc3727
3-zg20111003_dsc1012
4-zg20111003_dsc5487
5-zg20111003_dsc0828
6-zg20111003_dsc0836
7-zg20111003_dsc0382
proterrasancta-holy_sepulchre_cross-long
8-zg20111003_dsc0917
zg20111017_dsc5049
9-zg20111003_dsc3809
10-zg20111003_dsc5466
11-zg20111003_dsc0967
12-zg20111003_dsc5603
13-zg20111003_dsc3750
14-zg20111003_dsc6546
15-zg20111017_dsc6564
16-zg20111003_dsc6118
17-zg20111003_dsc0478
foto-ats
governance
housing_project_jerusalem-02
housing_project_jerusalem-03
Blick auf die Altstadt von Jerusalem vom Dach des österreichischen Hospiz
housing_project_jerusalem-05
housing_project_jerusalem-06
housing_project_jerusalem-07
housing_project_jerusalem-08
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
img_1805
img_1815
img_1828
img_3343
img_4444
presence
proterrasancta
proterrasancta-holy_sepulchre
proterrasancta-holy_sepulchre_cross
Notizie correlate:

Sostenere la presenza cristiana nella Città Vecchia di Gerusalemme: un edificio restaurato (Aprile 2015)

A Pompei un concerto per la Terra Santa (Marzo 2015)

“Cosa sono qui a costruire?”: la testimonianza di Alice, volontaria a Gerusalemme (Gennaio 2015)

Terra Sancta Museum, Gerusalemme (Novembre 2014)

Inaugurato il nuovo Convento di S. Francesco ad Coenaculum (Ottobre 2014)

Opere di carità a Gaza (Settembre 2014)

Nuovi lavori per la squadra di operai nella Città Vecchia di Gerusalemme: la missione della Custodia di Terra Santa si rinnova all’insegna della continuità (Agosto 2014)

Betlemme e i bambini di Terra Santa (Agosto 2014)

Betlemme è anche anziana (Luglio 2014)

Sabastiya, turismo accogliente di comunità (Luglio 2014)

“Voglio vivere lì dove Gesù ha vissuto”: le voci dei cristiani della Città Vecchia di Gerusalemme (Giugno 2014)

Conclusi quattro nuovi appartamenti per la comunità araba-cristiana di Gerusalemme: le pietre vive della memoria (Giugno 2014)

A Roma, insieme a Claudia Koll, una veglia di preghiera per la pace per il viaggio del Papa in Terra Santa (Maggio 2014)

Al Santuario di Betfage, nuova veste per il presbiterio della Chiesa e della Sacrestia (Maggio 2014)

Cafarnao, la città di Gesù (Maggio 2014)

Santo Sepolcro: il centro del mondo (Aprile 2014)

Santuario di San Giovanni a Ain Karem: lavori per un nuovo salone di accoglienza per i pellegrini (Marzo 2014)

Nazareth, la casa di Maria (Febbraio 2014)

Cipro, supporto ai cristiani in difficoltà (Gennaio 2014)

A Roma, con Claudia Koll per edificare la Città della Pace (Dicembre 2013)