La Nostra Casa a Gerusalemme e Betlemme

In Terra Santa si riscontra un preoccupante calo demografico delle comunità cristiane. Registriamo un drammatico processo di dismissione di proprietà da parte di cittadini cristiani e di spopolamento degli antichi quartieri adiacenti alle Basiliche del Santo Sepolcro a Gerusalemme e della Natività a Betlemme. Le attività di recupero e valorizzazione sono opportunità per formare manovalanza e artigiani qualificati, occupare i giovani e generare fonti di reddito attivando iniziative socio-imprenditoriali legate al turismo sostenibile e nuove forme di accoglienza, volte a coinvolgere categorie di persone più in difficoltà nel trovare lavoro come le donne, le persone diversamente abili e giovani più a rischio di violenza e dipendenze. Il recupero e la valorizzazione del patrimonio culturale facilitano inoltre occasioni d’incontro e convivenza tra tutte le genti che vivono e convergono in questa Terra scelta e amata da Dio.

Il nostro progetto

Il progetto La Nostra Casa è un’iniziativa volta a salvare l’identità cristiana e i luoghi delle origini e a rafforzare legami tra comunità d’oriente e d’occidente. Con i contributi raccolti promuoviamo il recupero di abitazioni abbandonate nei centri storici di Betlemme e Gerusalemme, nelle prossimità della Basilica della Natività e del Santo Sepolcro. Le proprietà vengono intestate alla Custodia di Terra Santa, riconosciuta dagli attuali governi e protetta dalla comunità internazionale da antichi trattati e regolamenti ancora vigenti. Ecco i passaggi principali:

  • Ristrutturiamo le proprietà coinvolgendo e formando giovani locali senza lavoro.
  • Le proprietà vengono destinate in parte a famiglie in difficoltà e in parte per accogliere pellegrini, attivare botteghe e valorizzare le produzioni alimentari e artigianali locali
  • I sostenitori potranno godere ogni anno delle proprietà recuperate e adibite all’accoglienza, avendo così l’opportunità di sostare presso i Luoghi Santi ed entrare in contatto con le comunità locali sostenute, e il loro nome viene ricordato e legato in loco alle proprietà recuperate.

Cosa facciamo

Ecco le attività principali del progetto volto a sostenere la presenza cristiana in Terra Santa:

– A Betlemme recuperiamo, insieme alla comunità locale, spazi antichi adiacenti ai Luoghi Santi, e avviamo attività generatrici di reddito quali guesthouse e botteghe.

– A Gerusalemme contribuiamo alla ristrutturazione di alcuni nuclei abitativi di proprietà della Custodia di Terra Santa in Città Vecchia e le assegniamo a famiglie povere della comunità cristiana.

– Favoriamo uno sviluppo duraturo a favore della comunità locale fornendo lavoro e desideriamo produrre reddito che possa sostenere l’azione della Custodia di Terra Santa di mantenimento delle Basiliche e antichi conventi.

 

DONA ORA

1-zg20111003_dsc0667
2-zg20111003_dsc3727
3-zg20111003_dsc1012
4-zg20111003_dsc5487
5-zg20111003_dsc0828
6-zg20111003_dsc0836
7-zg20111003_dsc0382
proterrasancta-holy_sepulchre_cross-long
8-zg20111003_dsc0917
zg20111017_dsc5049
9-zg20111003_dsc3809
10-zg20111003_dsc5466
11-zg20111003_dsc0967
12-zg20111003_dsc5603
13-zg20111003_dsc3750
14-zg20111003_dsc6546
15-zg20111017_dsc6564
16-zg20111003_dsc6118
17-zg20111003_dsc0478
foto-ats
governance
housing_project_jerusalem-02
housing_project_jerusalem-03
Blick auf die Altstadt von Jerusalem vom Dach des österreichischen Hospiz
housing_project_jerusalem-05
housing_project_jerusalem-06
housing_project_jerusalem-07
housing_project_jerusalem-08
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
img_1805
img_1815
img_1828
img_3343
img_4444
presence
proterrasancta
proterrasancta-holy_sepulchre
proterrasancta-holy_sepulchre_cross
Notizie correlate:

Una casa per i cristiani di Terra Santa (Aprile 2017)

Sostenere la presenza cristiana nella Città Vecchia di Gerusalemme: un edificio restaurato (Aprile 2015)

A Pompei un concerto per la Terra Santa (Marzo 2015)

“Cosa sono qui a costruire?”: la testimonianza di Alice, volontaria a Gerusalemme (Gennaio 2015)

Terra Sancta Museum, Gerusalemme (Novembre 2014)

Inaugurato il nuovo Convento di S. Francesco ad Coenaculum (Ottobre 2014)

Opere di carità a Gaza (Settembre 2014)

Nuovi lavori per la squadra di operai nella Città Vecchia di Gerusalemme: la missione della Custodia di Terra Santa si rinnova all’insegna della continuità (Agosto 2014)

Betlemme e i bambini di Terra Santa (Agosto 2014)

Betlemme è anche anziana (Luglio 2014)

Sabastiya, turismo accogliente di comunità (Luglio 2014)

“Voglio vivere lì dove Gesù ha vissuto”: le voci dei cristiani della Città Vecchia di Gerusalemme (Giugno 2014)

Conclusi quattro nuovi appartamenti per la comunità araba-cristiana di Gerusalemme: le pietre vive della memoria (Giugno 2014)

A Roma, insieme a Claudia Koll, una veglia di preghiera per la pace per il viaggio del Papa in Terra Santa (Maggio 2014)

Al Santuario di Betfage, nuova veste per il presbiterio della Chiesa e della Sacrestia (Maggio 2014)

Cafarnao, la città di Gesù (Maggio 2014)

Santo Sepolcro: il centro del mondo (Aprile 2014)

Santuario di San Giovanni a Ain Karem: lavori per un nuovo salone di accoglienza per i pellegrini (Marzo 2014)

Nazareth, la casa di Maria (Febbraio 2014)

Cipro, supporto ai cristiani in difficoltà (Gennaio 2014)