Dona un Natale di speranza a Betlemme

Tante famiglie si stanno già preparando al Natale: ma per quelle della piccola comunità cristiana di Betlemme è molto più difficile attendere con gioia la nascita di Gesù.

Disoccupazione, povertà, violenza, emergenza acqua e totale mancanza di assistenza sanitaria rendono impossibile, per molte mamme e papà, far crescere i propri bambini in un ambiente sano e sereno; rendono arduo prendersi cura dei genitori anziani e permettere le necessarie cure mediche a tutta la famiglia.

I frati francescani della Custodia di Terra Santa da secoli si occupano di custodire i Luoghi Santi legati alla Natività del Signore, ma anche la comunità cristiana locale, e soprattutto le sue fasce più deboli. Vogliamo far sì che la loro opera di carità possa continuare.

Il tuo dono, un aiuto immediato alle famiglie di Betlemmemap-betlemme

Così trasformiamo la tua generosità:

  • con 50 euro garantisci l’abbigliamento invernale a 2 bambini bisognosi;
  • con 150 euro assicuri il fabbisogno mensile di latte per 3 bambini, e contribuisci alla loro crescita;
  • con 300 euro sostieni la terapia medica mensile per 3 malati cronici;
  • con 800 euro permetti a 2 famiglie di avere un pannello solare e una nuova tanica per l’acqua sul tetto, in un territorio in costante emergenza idrica.

Puoi anche scegliere il sostegno a distanza per un bambino.

Non lasciamo sole le famiglie di Betlemme

Con il tuo contributo possiamo migliorare le condizioni di vita dei cristiani di Betlemme, dove 2000 anni fa nacque Gesù Bambino. Istruzione, farmaci, acqua, cibo sono cose ovvie per molti di noi, ma non per gli abitanti di Betlemme.

Come la Sacra Famiglia ha avuto bisogno di aiuto, così bambini, mamme, papà e nonni nella Betlemme di oggi cercano in tutti noi un sostegno immediato.

DONA ORA PER UN NATALE MIGLIORE A BETLEMME


Segui con noi il Natale a Betlemme

Visita il nostro sito e la nostra pagina facebook: ti racconteremo le storie delle famiglie e dei bambini che i Francescani aiutano ogni giorno.

Condividi la nostra campagna e fai circolare il nostro poster nella tua parrocchia, oratorio, associazione o gruppo di amici!

bambine betlemme_ATS_Logo_Natale_sfondo-rosso_alta

 

 

 

 

 

Scrivi a info@proterrasancta.org per maggiori informazioni

Bambini a scuola a Betlemme
Una nonna di Betlemme
Una famiglia di Betlemme
Church of the Nativity
Basilica della Natività di Betlemme
I bambini dell'asilo di Betlemme
I frati e i bambini di Betlemme alla mensa della scuola
Le mamme di Betlemme a Natale
Notizie correlate:

Acqua pulita per le famiglie più bisognose di Betlemme (Settembre 2019)

Un graffito di speranza per la Società Antoniana di Betlemme (Settembre 2019)

Incontrarsi con la musica a Betlemme (Luglio 2019)

Betlemme: la piccola May torna a vedere (Aprile 2019)

Il turismo che fa (del) bene: l’esperienza della Guesthouse Dar Al Majus di Betlemme (Aprile 2019)

Betlemme: dopo 2000 anni, la bellezza e la semplicità di un evento che ha cambiato l’umanità (Dicembre 2018)

“Voglia di acqua” a Betlemme: nuove cisterne di acqua in regalo a Rana e alla sua famiglia (Dicembre 2018)

Betlemme: la mostra “Mille volte Natale” nella città dove è Natale ogni giorno (Ottobre 2018)

Ricomincia la scuola a Betlemme! (Settembre 2018)

5 x Mille per l’educazione: l’esempio di due ragazze di Betlemme (Maggio 2018)

Le mani e il cuore di Mattia, fiositerapista volontario a Betlemme (Marzo 2018)

Nuovo indirizzo tecnologico del Terra Sancta School di Betlemme: una scommessa all’avanguardia (Marzo 2018)

Natale a Betlemme: i piccoli segni di una speranza grande (Dicembre 2017)

Natale a fianco dei bambini malati di Betlemme (Dicembre 2017)

Al Campo dei Pastori con fra Josè Maria. Per essere “un po’ pastori e un po’ angeli” (Novembre 2017)

Un servizio per tutta la vita. In Terra Santa con i ragazzi del Servizio Civile Nazionale (Novembre 2017)

Estate a Betlemme: per crescere insieme con la musica (Agosto 2017)

Il “Summer Camp” a Betlemme (Luglio 2017)

Betlemme: il 5xmille di Associazione pro Terra Sancta che porta l’acqua in casa (Aprile 2017)

“Accogliere ciascuno come se fosse Gesù in persona”: a Betlemme arriva Dar al Majus (Marzo 2017)