Maggio 2011

Gerusalemme, pietre della memoria: terminati i lavori realizzati grazie alla generosa donazione di un’amica pro Terra Sancta

housing_project_jerusalem-04La lista degli interventi resi possibili grazie all’intervento di donatori privati e amici che, ormai quotidianamente, decidono di sostenere, anche con una minima offerta, i progetti della Custodia di Terra Santa a favore della popolazione cristiana locale continua ad allungarsi. A raccontare un’altra storia di successo è Ettore Soranzo, ingegnere che si occupa degli interventi di restauro in Città Vecchia coordinati dall’economo della Custodia di Terra Santa Ibrahim Faltas.

“Il lavoro è stato molto più lungo di quanto previsto”, spiega Soranzo, “anche se per l’esecuzione del lavoro sarebbe bastato circa un paio di mesi. Il problema di fondo era che, una volta rimosso tutto l’intonaco, ci siamo resi conto che la perdita di acqua continuava ad essere copiosa. Per tale motivo, non abbiamo voluto né potuto completare e finire la casa perché non avremmo risolto nulla e quindi, dopo aver ristrutturato la maggior parte del soffitto, abbiamo lasciato in ^in sospeso^ la parte più direttamente interessata dalla perdita. Dopo qualche contrattempo con i vicini, dovuto a problemi legati alla sicurezza e- soprattutto- all’ ancora diffusa diffidenza che regna tra gli abitanti della Città Vecchia, siamo riusciti ad ottenere il permesso di visitare la casa e, dopo lunghe contrattazioni con gli inquilini, abbiamo potuto sostituire i tubi marci e, finalmente, risolvere la perdita sottostante. La riduzione dell’infiltrazione è stata quasi immediata, e nel giro di pochi giorni l’acqua aveva smesso di gocciolare. Abbiamo atteso altre tre settimane che l’umidità si riducesse, e poi abbiamo terminato i lavori.”

L’opera é stata portata a termine grazie al generoso contributo di una sostenitrice e amica della Terra Santa, che qualche mese fa aveva scelto di donare un’importante quota a sostegno del progetto “Gerusalemme, pietre della memoria” permettendo il restauro e recupero di una delle numerose abitazioni che la Custodia di Terra Santa mette gratuitamente a disposizione dei cristiani della Città Vecchia di Gerusalemme.

SOSTIENI ANCHE TU LA TUA PIETRA DELLA MEMORIA IN TERRA SANTA!

condividi facebook twitter google pinterest stampa invia
Notizie correlate:

I cristiani di Gerusalemme e la speranza di una nuova casa (Febbraio 2018)

Una casa per i cristiani di Terra Santa (Aprile 2017)

Sostenere la presenza cristiana nella Città Vecchia di Gerusalemme: un edificio restaurato (Aprile 2015)

A Pompei un concerto per la Terra Santa (Marzo 2015)

“Cosa sono qui a costruire?”: la testimonianza di Alice, volontaria a Gerusalemme (Gennaio 2015)

Inaugurato il nuovo Convento di S. Francesco ad Coenaculum (Ottobre 2014)

La Nostra Casa a Gerusalemme e Betlemme (Settembre 2014)

Nuovi lavori per la squadra di operai nella Città Vecchia di Gerusalemme: la missione della Custodia di Terra Santa si rinnova all’insegna della continuità (Agosto 2014)

“Voglio vivere lì dove Gesù ha vissuto”: le voci dei cristiani della Città Vecchia di Gerusalemme (Giugno 2014)

Conclusi quattro nuovi appartamenti per la comunità araba-cristiana di Gerusalemme: le pietre vive della memoria (Giugno 2014)

A Roma, insieme a Claudia Koll, una veglia di preghiera per la pace per il viaggio del Papa in Terra Santa (Maggio 2014)

Al Santuario di Betfage, nuova veste per il presbiterio della Chiesa e della Sacrestia (Maggio 2014)

Santuario di San Giovanni a Ain Karem: lavori per un nuovo salone di accoglienza per i pellegrini (Marzo 2014)

A Roma, con Claudia Koll per edificare la Città della Pace (Dicembre 2013)

Claudia Koll a fianco di ATS pro Terra Sancta, per sostenere le pietre vive di Gerusalemme (Dicembre 2013)

La storia di Peter e Farida: aiutare una famiglia significa aiutare la piccola comunità cristiana di Gerusalemme (Ottobre 2013)

Giunto al termine il progetto “Emergenza abitativa e sociale nella Città Vecchia di Gerusalemme Est”: ecco i risultati (Luglio 2013)

Gerusalemme Pietre della Memoria (Giugno 2013)

“Gerusalemme, Pietre della Memoria” e la storia di Feras (Marzo 2013)

Santo Sepolcro: un intervento di manutenzione straordinaria nella cappella del Santissimo Sacramento (Marzo 2013)