Giunti a Cafarnao gli ultimi container di porfido, per realizzare la pavimentazione della nuova area archeologica

Nel caldo torrido di agosto, è terminato a Cafarnao lo scarico degli ultimi 7 container di lastre e cubetti di porfido proveniente dal Trentino, grazie ad una donazione della Provincia di Trento e al coinvolgimento del Consorzio Cavatori e Posatori  di Albiano (TN).

Ora i 17 container di porfido sono tutti sul piazzale del convento di Cafarnao, in attesa che i lavori di posa possano iniziare a Novembre di quest’anno. Esso servirà infatti per realizzare la nuova pavimentazione all’interno della rinnovata area archeologica, che permetterà ai visitatori e ai pellegrini di addentrarsi tra i resti archeologici della città di Gesù.

Il progetto di Cafarnao, promosso da ATS pro Terra Sancta, si inserisce in un programma culturale generale lanciato dalla Custodia di Terra Santa. Gli scopi sono: promuovere una conoscenza documentata della storia della cristianità in Terra Santa, e informare sull’esperienza della presenza francescana e sull’opera attualmente svolta dalla Custodia nei Luoghi Santi.

***

[nggallery id=163]

email whatsapp telegram facebook twitter