I frati della Liguria sostengono due importanti realtà sociali e caritative di Betlemme

email whatsapp telegram facebook twitter

Attraverso un gesto di grande generosità, il Commissariato di Terra Santa della Liguria ha deciso di sostenere le attività di formazione e cura della Casa del Fanciullo e della casa di riposo della Società Antoniana di Betlemme.

Punto di riferimento nella cittadina di Betlemme per giovani e bambini in stato di bisogno, la Casa del Fanciullo non rappresenta solo un luogo di crescita, educazione e formazione personale nel pieno rispetto del naturale sviluppo fisico e cognitivo dei ragazzi, ma anche un luogo di aggregazione tra pari, uno dei pochi spazi di aggregazione sana e stimolante in cui i ragazzi possono trovarsi, condividendo gioie e difficoltà del crescere in un ambiente difficile come quello palestinese.

Ad oggi, la Casa del Fanciullo accoglie 35 ragazzi tra i 5 e i 17 anni, provenienti da situazioni familiari complesse: 15 sono residenziali mentre gli altri 20 sono accolti nella struttura solo durante il pomeriggio. Dopo la scuola, pranzano insieme e poi vengono stimolati e coinvolti in attività di diverso genere (sportive, culturali, di sostegno allo studio), sotto l’occhio attento di educatori e formatori.

Grazie alla generosità del Commissariato della Liguria è stato possibile sostenere i bisogni primari dei giovani ospiti, permettendo loro di godere di un ambiente sano, dignitoso e curato attraverso la sistemazione dell’impianto fognario, la ristrutturazione del locale cucina e l’acquisto di cinque nuovi computer, importanti per accompagnare i ragazzi nelle ore di didattica pomeridiana e per lo svolgimento dei compiti assegnati a scuola.

Questi miglioramenti hanno alzato la qualità di vita dei ragazzici racconta padre Marwan, direttore della Casa del Fanciullo – ed ora riusciamo a seguirli meglio anche nelle attività didattiche e a sostenerli nei compiti. Alcuni lavori di ristrutturazione erano davvero essenziali, soprattutto quello delle fognature, ma non avevamo proprio i mezzi per poter pagare il materiale e le maestranze. Vederli finalmente ultimati è un sollievo e una soddisfazione che temevo di dover riservare ancora per qualche anno”.

Anche le suore e le anziane ospiti della Società Caritatevole Antoniana ringraziano gli amici liguri per la generosa donazione. Il progetto ha previsto infatti l’installazione di nuovi pannelli solari e boiler sul tetto dell’edificio, regalando acqua calda agli anziani per l’inverno che si approssima. Il controllo delle risorse idriche e la distribuzione dell’acqua costituisce uno dei nodi più sensibili del conflitto israelo-palestinese, sin dai suoi esordi. Quello della mancanza di acqua è dunque uno dei problemi principali che affligge quotidianamente la maggior parte delle persone in Palestina.

Scegliendo di supportare la Casa del Fanciullo ed il centro anziani di Betlemme, il Commissariato di Terra Santa Liguria ha scelto così di riconoscere il ruolo fondamentale che gli anziani svolgono nella conservazione del patrimonio storico, culturale e identitario palestinese, e di supportare lo sviluppo dei bambini custodi del futuro, della memoria e delle tradizioni di un intero popolo.

Scopri anche tu come sostenere i progetti di Associazione pro Terra Sancta in favore di anziani e bambini di Betlemme