Ottobre 2010

Le immagini di Gaza e della piccola comunità cristiana che ci vive

cristiani GazaSarà che, vivendo e girando in Terra Santa, ci si abitua a check point, controlli militari e situazioni di tensione. Sarà che, da anni, tv e giornali ci bombardano con immagini e notizie sulla situazione nella Striscia. Sarà che, con l’allentamento del blocco, la vita quotidiana e la disponibilità di prodotti e beni pare, a detta di chi a Gaza ci vive, migliorata. L’impatto, “entrando” nella Striscia di Gaza e raggiungendo Gaza City, è forse meno forte di quanti ci si aspetti. Tanto traffico e tanta sporcizia, macchine vecchie e rotte, palazzi ed edifici distrutti e lasciati lì, certo. Ma, poi, anche mercati colorati, negozi con in vendita oggetti di ogni tipo, una spiaggia piena di giovani che pescano, nuotano, giocano. Tanti bambini. Colpisce, certamente, la povertà, e colpiscono, ancora di più, gli sguardi spenti di molti bambini. Pochi quelli che ridono, in giro per il souk principale. Tante le difficoltà, poche le speranze. Anche all’interno della comunità cristiana, che come tutte le domeniche si ritrova nel cortile del Patriarcato, piccola oasi di pace nel centro di Gaza City.

“I ragazzi non sanno cosa fare: hanno studiato, hanno imparato un mestiere, ma non possono trovare un lavoro”, racconta padre Elias, viceparroco di Gaza, mentre ci accompagna a visitare una delle due scuole cattoliche di Gaza, le migliori di tutta la Striscia. Entriamo anche nei due centri di accoglienza per ragazzi disabili, parliamo con gli “addetti ai lavori”, sentiamo tante storie di abbandono e accoglienza, di amore e bisogno. E soprattutto, ci rendiamo conto, che, nonostante le tante difficoltà, i cristiani proseguono nella loro opera di carità e di sostegno verso i più bisognosi. E lanciano una richiesta di aiuto a chi, da casa, vuole sostenere la presenza cristiana nella Striscia di Gaza.

***

[nggallery id=52]

***

Il progetto

 

condividi facebook twitter google pinterest stampa invia
Notizie correlate:

“Portiamo la luce ai cristiani di Gaza”: l’appello del parroco padre Mario Da Silva (Giugno 2017)

Sostegno ai cristiani di Gaza: lavoro per i giovani e generatori di elettricità per le famiglie (Gennaio 2015)

Opere di carità a Gaza (Settembre 2014)

“Ecco quello che ho trovato a Gaza”. Continua l’emergenza, i bisogni sono enormi. (Agosto 2014)

Voci da Gaza: le suore del Verbo Incarnato (Luglio 2014)

Per non perdere la speranza: un appello a sostenere gli abitanti di Gaza (Luglio 2014)

Gaza e Siria: le tragedie infinite del Medio Oriente e le voci di chi è sul campo (Luglio 2014)

“Una finestra su Gaza”: un progetto di formazione per giovani giornalisti a Gaza (Dicembre 2013)

“Farsi carico degli ultimi – accoglienza e formazione”: al via un progetto per aiutare i bambini con problemi nella Striscia di Gaza (Giugno 2013)

Natale a Gaza, pregando per una vita normale (Dicembre 2012)

Gaza (Novembre 2012)

Immagini dalla Terra Santa (Novembre 2012)

Padre Pierbattista Pizzaballa, Custode di Terra Santa e Presidente ATS pro Terra Sancta sulla situazione a Gaza (Novembre 2012)

É emergenza nella Striscia di Gaza: il tuo aiuto per sostenere la comunità cristiana (Novembre 2012)

Sulle orme di Gesù: una nuova galleria fotografica sui paesaggi del Lago di Tiberiade (Agosto 2012)

Gaza: continua l’impegno di ATS pro Terra Sancta in sostegno dei più piccoli (Aprile 2012)

Video: Emergenza Gaza (Giugno 2011)

La Terra Santa in video: scopri i filmati ATS pro Terra Sancta! (Giugno 2011)

La Terra Santa in foto: tante immagini per raccontare luoghi, persone e storie (Maggio 2011)

Le foto di Sebastia: come é cambiata grazie agli interventi di ATS pro Terra Sancta (Febbraio 2011)