MECP

Luoghi e Persone di Terra Santa

Israele e Palestina, è possibile sperare

Viaggio per giovani con Ettore Soranzo

Proponiamo un’esperienza di conoscenza dei luoghi santi, e delle comunità che li abitano. In un momento storico così delicato per il Medio Oriente vogliamo mostrare e condividere esperienze di convivenza possibile tra diversi popoli, culture e religioni. Non partiamo proponendo un modello ideale, ma mostrando la realtà di persone, comunità, opere e progetti che raccontano e testimoniano l’incontro. Il programma rappresenta un’opportunità unica di conoscere una realtà complessa e affascinante, vivendo un’esperienza diretta sul campo e avvalendosi della testimonianza di leader e persone comuni.

Le diverse dimensioni del programma

Il programma proposto permette di approfondire diverse dimensioni tra loro connesse:

Il programma rappresenta un’opportunità per scoprire e conoscere il territorio. Sono previste visite guidate dei luoghi culturalmente e storicamente più significativi quali:


Gerusalemme, camminata e guida nella città vecchia. Visita guidata del Santo Sepolcro, del Getsemani e della Tomba di Maria. Visita del Muro Occidentale e della Spianata delle Moschee. Visita del Convento della Flagellazione e del Terra Sancta Museum, progetto realizzato da proTS assieme ai frati grancescani dello Studium Biblicum Franciscanum e dove si propongono attività educative ai giovani della città vecchia di Gerusalemme.


Betlemme, visita guidata del centro storico, della Basilica della Natività e della Grotta del Latte.
Camminata lungo Star Street. Visita a Dar al Majus e Mosaic Centre di Betlemme, progetti culturali ed educativi promossi da proTS. Passeggiata nel suq, il tipico mercato arabo. Camminata e guida lungo il muro di separazione, costruito a seguito della Seconda Intifada. Visita ad Aida Camp, uno dei tre campi rifugiati di Betlemme e visita al Walled Off Hotel di Banksy ed all’esibizione dell’artista in questi anni particolarmente attento a denunciare la situazione di occupazione della Palestina.
Gerico, la più antica città del mondo abitata in modo continuativo fino ad oggi. Sosta e visita dall’alto in uno dei monasteri scavati nella roccia, St Giorgio in Koziba. Visita guidata del Palazzo di Hisham. Visita ai siti archeologici di Tell-es-Sultan ed alla fonte di Ein es-Sultan. Al rientro visita della moschea di Nabi Musa o sosta sul Mar Morto.


Betania, visita del sito archeologico, della Tomba di Lazzaro e del progetto di conservazione e sviluppo realizzato da proTS nel Luogo santo di proprietà e gestito dalla Custodia di Terra Santa.

Galilea, nel viaggio verso il nord, passando per la valle del Giordano, sosta presso il sito del Battesimo di Gesù e/o il punto del Buon Samaritano. Visita di alcuni luoghi sul Lago di Tiberiade (Tabgha, Cafarnao). Visita di Nazareth e della Basilica dell’Annunciazione. Se il tempo lo permette visita del monte Tabor e/o di alcune città della costa Acri, Haifa o siti archeologici quali Cesarea o Apollonia.


PS.: se migliorerà la mobilità in Cisgiordania, ad oggi limitata per il conflitto in corso a Gaza, sarà possibile visitare la Samaria, passando da Nablus (antica Sichem), visitando il pozzo di Giacobbe luogo che ricorda l’incontro tra Gesù e la donna samaritana.

Il programma si propone di introdurre la dimensione storico-politica di questa Terra, favorendo
dialoghi e incontri per approfondire i fatti più significativi degli ultimi decenni e le diverse letture e interpretazioni che ancora oggi alimentano il conflitto tra arabi ed ebrei, laici e religiosi, gruppi appartenenti a differenti gruppi etnici e linguistici, orientali e occidentali.


Verranno inoltre proposti numerose visite e incontri con persone normali con cui proTS alimenta
relazioni e amicizie, e con opere sociali ed educative testimoni di bene e speranza. Recentemente, S.B. il cardinal Pierbattista Pizzaballa ha detto che “l’amore non si spiega, si incontra“. Come Pro Terra Sancta, grazie ai nostri collaboratori impegnati sul campo, volontari, religiosi e religiose coinvolti con le comunità locali, cerchiamo di dare spazio agli incontri con chi sa portare amore ed è aiuto nel proprio piccolo spazio quotidiano. Gli incontri con religiosi e con le opere di carità, saranno occasione per scoprire l’importanza dell’antica e articolata presenza cristiana in Medio Oriente, da sempre al servizio della popolazione. Sarà possibile inoltre conoscere lo staff di pro Terra Sancta a Betlemme e Gerusalemme e del Mosaic Center, realtà di mosaicisti e restauratori palestinesi presente a Gerico, Betlemme e Sebaste, con cui proTS collabora da tanti anni per sostenere la conservazione e valorizzazione dei Luoghi Santi.

VIAGGIO IN ISRAELE E PALESTINA

Il programma

Clicca sul menù qui sotto per scoprire di più sui dettagli del viaggio!

Arrivo, Gerusalemme

  • Arrivo a Tel Aviv – Aeroporto Ben Gurion.
  • Trasferimento a Gerusalemme, in treno o pulmino a seconda dell’orario di arrivo, con accompagnatore pro Terra Santa.

Gerusalemme

  • 6,00 o 7,00 – Prima visita al Santo Sepolcro per la Santa Messa presso l’edicola della tomba o presso il Calvario
  • 7,00 o 8,00 – Colazione in Guesthouse
  • 8,00 – visita di Gerusalemme (Spianata del Tempio o delle Moschee, Muro del Pianto)
  • 13,00 – pranzo con Hummus e Falafel, assieme a un frate francescano della Custodia di Terra Santa
  • 15,00 – visita di Gerusalemme (quartiere ebraico, Monte Sion e Cenacolo, Casa di Caifa, Gallicantum), S. Sepolcro
  • 18,00 – Incontro con Meir Margalit, ex consigliere Municipale in Gerusalemme
  • 20,00 – cena in guesthouse con Carla Benelli e/o altri collaboratori pro TS
  • 22,00 – pernottamento a Gerusalemme

Gerusalemme

  • 7,00 – Messa al Santo Sepolcro
  • 7,40 – Colazione in Guesthouse
  • 8,30 – partenza per Monte degli Ulivi e salita in bus di linea, passando accanto alla città nuova (Musrara, quartieri stranieri), porta di Damasco – Ascensione, Pater Nosetr, Dominus Flevit, Grotta degli Apostoli, Tomba della Madonna, Getsemani
  • 13,00 – pranzo a Gerusalemme
  • 15,00 – Flagellazione e Terra Santa Museum, Via Dolorosa, Santo Sepolcro, Christ Church, ecc.
  • 18,00 – Incontro con S.E. Mons. Pizzaballa
  • 20,00 – cena in Guesthouse con ospiti
  • 23,00 – pernottamento a Gerusalemme

Haifa, Naharya, nord

  • 7,00 – Messa al Santo Sepolcro
  • 7,40 – Colazione in Guesthouse
  • 8,00 – partenza per Naharya
  • 10,30 – incontro con Angelica Calò Livne, Kibbutz Sasa
  • 12,30 – pranzo e incontro con Dr. Massad Barhoum, direttore Osp. Naharya
  • 15,30 – visita di Nazareth, grotta e Ospedale Italiano + trasferimento al lago
  • 19,00 – partenza per andare a vedere il tramonto dall’alto
  • 20,30 – cena autogestita al lago e incontro con Dr. Hussam Abu Sini (Osp. Rotschild)
  • 23,00 – pernottamento a Tabga, sul Lago di Tiberiade, luogo del Si di Pietro.

Cafarnao e Nazareth

  • 6,30 – Messa al Sì di Pietro
  • 8,30 – visita Monte delle Beatitudini e Tabgha
  • 10,00 – Visita di Cafarnao
  • 13,00 – pranzo e incontro con Dr. Nader Zeidan (Ebellin)
  • 14,30 – trasferimento verso Betlemme lungo la valle del Giordano
  • 17,30 – visita del Buon Samaritano
  • 19,30 – cena a Betlemme presso la Guesthouse con ospiti
  • 23,00 – pernottamento a Dar el Majus – Betlemme

Betania e Gerico

  • 6,30 – Messa alla Grotta della Natività
  • 8,30 – partenza per Betania, casa di Lazzaro, Marta e Maria.
  • 9,30 – visita di Betania e incontro con collaboratori pro TS e Mosaic Center all’opera a Betania
  • 12,30 – visita sul fiume Giordano, Battesimo di Gesù
  • 13,30 – pranzo al Mosaic Centre di Gerico e incontro con collaboratore del Mosaic Centre
  • 16,30 – visita a Palazzo di Hisham, Gerico.
  • 20,00 – cena presso Dar el Majus, con qualche collaboratore proTS a Betlemme
  • 22,00 – pernottamento a Dar el Majus – Betlemme

Betlemme

  • 7,30 – Messa alla Basilica della Natività
  • 9,00 – visita Dar el Majus, Basilica della Natività, Grotta del Latte,
  • 12,30 – pranzo a Dar el Majus e incontro con lo staff di proTS a Dar el Majus
  • 14,30 – visita Star Street, Muro, Walled off Hotel, Caritas Baby Hospital, campo profughi di Aida.
  • 19,00 – incontro con Jeris Qumsyeh, Direttore Generale del Ministero del Turismo Palestinese
  • 20,00 – cena a Dar el Majus con volontari proTS Dar al Majus
  • 22,00 – pernottamento a Dar el Majus – Betlemme

Betlemme e viaggio

  • 7,30 – ultima messa alla Grotta della Natività
  • Tempo libero e partenza per aeroporto a seconda degli orari del volo
Soranzo

Il viaggio sarà guidato da Ettore Soranzo, da oltre 25 anni in Terra Santa dove ha lavorato come responsabile tecnico per l’ ospedale di Nazareth e per la Custodia di Terra Santa. Ettore avrà la funzione di tutor. Il tutor accompagna i partecipanti durante l’intero programma, per aiutare la comprensione, l’ascolto, il dibattito e la scoperta dei luoghi. Parallelamente agli incontri e alle visite, il tutor aiuterà a penetrare nella storia antica e recente del conflitto durante le visite e i trasferimenti. Si organizzeranno anche un paio di incontri con i responsabili di pro Terra Santa e il tutor preparatori per poter affrontare il viaggio con una conoscenza di alcuni momenti basilari della storia.

MECP2022
mecp
IL VIAGGIO

Informazioni e costi

Il programma viene realizzato per un minimo di 9 persone massimo 18, di età compresa tra i 18 e 30 anni.
Gruppi di amici, legati a movimenti, parrocchie o associazioni possono formare il proprio gruppo. È possibile comunque iscriversi singolarmente.

L’organizzazione del viaggio è gestita dal nostro staff in loco che assicura la sicurezza dei luoghi che verranno visitati da programma.