Maggio 2014

Nazareth: la grotta dell’Annunciazione ha bisogno di aiuto

Il mese di maggio, mese dedicato alla Vergine Maria, è particolarmente sentito in Terra Santa e soprattutto a Nazareth. Proprio qui dove oggi sorge la Basilica dell’Annunciazione “Hic Verbum caro factum est”, il Verbo si è fatto Carne: Dio si è incarnato nel ventre della Vergine Maria ed è venuto ad abitare in mezzo a noi, facendosi uomo. In questo mese, a Nazareth passa un grande numero di pellegrini, che si aggiungono ai frati francescani e ai cristiani locali nella preghiera dell’Angelus e del Rosario, che tutto l’anno – non solo a maggio – caratterizza la liturgia di questo Luogo Santo.

Ogni pellegrino che si reca a Nazareth non può non fermarsi di fronte a quella piccola grotta piccola, che potrebbe sembrare insignificante ma che ricorda al mondo quel “sì” che ha cambiato la Storia del mondo.

Purtroppo, quella stessa grotta oggi è in pericolo. In questo video realizzato dal Franciscan Media Center, padre Bruno ci descrive la condizione critica in cui versa questo luogo, e la necessità di andare avanti con i lavori di restauro e manutenzione, affinché tutti possano continuare a venerare il luogo in cui l’Angelo Gabriele apparve a Maria.

Ognuno può contribuire per aiutare i francescani, custodi dei Luoghi Santi e quindi anche della Basilica dell’Annunciazione, a conservare la grotta e la chiesa dedicate alla Vergine Maria.

Aiuta Nazareth!

Per saperne di più sul progetto “Nazareth – verbum caro hic factum est” clicca qui. 

condividi facebook twitter google pinterest stampa invia