Proseguono i lavori nella nuova sede della Biblioteca di San Salvatore a Gerusalemme

Saint Saviour's LibraryInizia a delinearsi l’aspetto che avrà la nuova sede della biblioteca di San Salvatore – il convento francescano nella Città Vecchia di Gerusalemme – molto più capiente  della precedente anche se con meno spazio a disposizione: lo spazio dedicato alla conservazione dei libri sarà infatti pari a circa il 70% del precedente, ma permetterà di contenere quasi il doppio dei libri. La nuova sede accorperà infatti i libri della biblioteca di San Salvatore, quelli del Seminario e quelli della Scuola di Musica Magnificat.

Gli operai dell’Ufficio Tecnico custodiale, coordinati da un tecnico inviato dalla ditta olandese produttrice dei mobili, hanno pressoché terminato il montaggio dei nuovi scaffali compattabili e dotati di movimento elettrico.

Nello stesso tempo, è già stato completato il trasferimento dei libri dalla biblioteca del Seminario alla nuova sede, grazie al fervente lavoro di tanti volontari e degli studenti di San Salvatore, che hanno finito gli esami e possono così dedicarsi a qualche servizio. E anche il trasferimento dei libri della vecchia sede della biblioteca  di San Salvatore è già iniziato ed è a buon punto.

Nella galleria fotografica sottostante è possibile ripercorrere l’andamento dei lavori, con il posizionamento dei binari sui quali sono poi stati montati gli scaffali elettrici, l’inscatolamento dei libri nella vecchia sede della biblioteca , il trasferimento  e il posizionamento degli stessi nella nuova sede.

Per maggiori informazioni sul progetto “Gerusalemme, Pietre della Memoria”, clicca qui.

***

[nggallery id=155]

email whatsapp telegram facebook twitter