Terra Sancta Museum, Gerusalemme

I francescani della Custodia di Terra Santa, in collaborazione con Associazione pro Terra Sancta e Studium Biblicum Franciscanum stanno lavorando all’allestimento del Terra Sancta Museum, il primo museo al mondo sulle radici del cristianesimo e la conservazione dei Luoghi Santi.

Logo TSM

 

 

 

 

Cos’è il Terra Sancta Museum

Il museo, che verrà aperto nel cuore della Città Santa, sarà composto da tre sezioni: multimediale, archeologica e storica. Sarà un’esposizione permanente di reperti archeologici e opere di straordinaria importanza storico-artistica, conservati dai frati francescani della Custodia durante i quasi otto secoli in cui hanno custodito e studiato i Luoghi Santi. Scopri di più sul sito del museo.

Sarà anche un centro culturale dinamico per favorire occasioni d’incontro attraverso la scoperta della storia di questa terra straordinaria in cui da millenni s’intrecciano, in modo misterioso, i destini di molti popoli che convivono nei luoghi sacri delle tre grandi religioni monoteiste. Il museo sarà infine anche occasione per sostenere lo sviluppo economico e culturale delle comunità locali.

Perchè un nuovo museo

«Il Terra Sancta Museum vuole ripercorrere le radici del cristianesimo e di questa terra, perché questo paese ha una storia in cui la presenza cristiana è evidente, come quella ebraica ed islamica, ma ha bisogno di essere mostrata e fatta conoscere meglio, in maniera organica. I cristiani pur essendo una piccola minoranza sono sempre stati e sono ancora oggi  una presenza culturalmente molto vivace e ricca, che ha contribuito in maniera enorme a costruire relazioni, non soltanto con la popolazione locale, ma anche con le tante società nel mondo.» (Intervista all’allora Custode di Terra Santa Pierbattista Pizzaballa, Christian Media Center).

Sostieni il Terra Sancta Museum

Associazione pro Terra Sancta sta raccogliendo i fondi necessari all’allestimento del museo, la cui apertura è prevista tra fine 2015 e fine 2017. Molti hanno già versato importanti contributi a livello internazionale; ma ulteriori donazioni sono necessarie per completare il progetto.

È possibile fare una donazione in memoria di una persona cara, per ringraziare per una grazia ricevuta o per legare il nome della propria famiglia, azienda, istituzione al museo e alla Città Santa di Gerusalemme.

Scarica la brochure informativa

PARTECIPA AL PROGRAMMA DONATORI DEL MUSEO

 

Notizie correlate:

“DIETRO LE QUINTE” DEL TERRA SANCTA MUSEUM (Aprile 2017)

Terra Sancta Museum, cerimonia di posa della prima pietra celebrata dal Custode di Terra Santa (Giugno 2015)

Opere di carità a Gaza (Settembre 2014)

La Nostra Casa a Gerusalemme e Betlemme (Settembre 2014)

Terra Sancta Museum: alla riscoperta delle radici cristiane in Terra Santa (Agosto 2014)

Betlemme e i bambini di Terra Santa (Agosto 2014)

Betlemme è anche anziana (Luglio 2014)

Sabastiya, turismo accogliente di comunità (Luglio 2014)

Cafarnao, la città di Gesù (Maggio 2014)

Jacopo e le medaglie della collezione Piccirillo: il racconto di un volontario archeologo a Gerusalemme (Aprile 2014)

Santo Sepolcro: il centro del mondo (Aprile 2014)

Terra Sancta Museum: un opportunità per tutte le nazioni di partecipare alla nascita del Museo della Cristianità a Gerusalemme (Marzo 2014)

Nazareth, la casa di Maria (Febbraio 2014)

Cipro, supporto ai cristiani in difficoltà (Gennaio 2014)

Raccontare la Terra Santa (Luglio 2013)

“Un sogno che noi francescani speriamo di realizzare”: il Terra Sancta Museum presentato al pubblico di Milano (Maggio 2013)

Conoscere la propria storia per investire sul futuro: il video-intervista a Padre Pierbattista Pizzaballa sul Terra Sancta Museum (Maggio 2013)

In mostra a Parigi il Tesoro del Santo Sepolcro (Aprile 2013)

La notizia del Terra Sancta Museum su Avvenire e Corriere della Sera (Marzo 2013)

Raccontare le radici della cristianità: il Terra Sancta Museum (Marzo 2013)