Al Getsemani continuano i lavori: messo in risalto l’oro della cupola centrale

email whatsapp telegram facebook twitter

Dopo le cupole della navata sinistra e le due absidi laterali, è terminato la settimana scorsa anche l’intervento di pulitura e di restauro della cupola centrale della Basilica del Getsemani. Gli splendici mosaici in oro e vetro sono tornati a risplendere, grazie al paziente lavoro dei giovani mosaicisti locali impiegati nel corso di formazione al restauro.

Ora si procede con la seconda cupola della navata laterale destra, quella che reca il simbolo della Germania (in ognuna delle cupole si trova un simbolo che ne testimonia il legame con le diverse nazioni o commissariati di Terra Santa, e il contributo da essi donato per la costruzione della Basilica).

Il progetto “Getsemani: conservare il passato e formare il futuro” – coordinato da ATS pro Terra Sancta con la collaborazione del Mosaic Centre di Gerico e il sostegno del Consolato d’Italia a Gerusalemme – è un progetto che coniuga il restauro con la formazione. Si intende infatti allo stesso tempo conservare al meglio questa bellissima Basilica, che ora in tempo di Quaresima è visitata da ancor più pellegrini del solito, e dare a sei giovani locali l’opportunità di imparare l’arte del restauro del mosaico.