Giugno 2015

Alla scoperta del Dominus Flevit: la prima visita per 15 ragazzine di una scuola del Monte degli Ulivi

Si è svolta martedì 9 giugno la prima visita al Dominus Flevit da parte di una classe di ragazze della At-tur girls schools, sul monte degli Ulivi. 15 ragazzine, di undici anni, accompagnate da due maestre, hanno visitato questo luogo insieme a Osama Hamdan, supervisore delle attività per il Mosaic Centre e per Associazione pro Terra Sancta.

Le ragazze erano attentissime alla spiegazione, e hanno osservato affascinate il lavoro di recupero degli antichi mosaici.

Non conoscevo questo posto – ha affermato una di loro. “Non ero mai entrata da questo cancello, e non pensavo che qui dentro c’era un posto così bello e pieno di storia”. Alle ragazzine è stata spiegata infatti la storia e l’importanza del luogo in cui sorge oggi la chiesa del Dominus Flevit: le tombe che qui sono state ritrovate, la costruzione del primo monastero bizantino e poi della chiesa moderna di Barluzzi, la storia dei mosaici… E poi hanno incontrato i ragazzi che oggi sono impegnati nel restauro di questi capolavori d’arte bizantina.

Sono i sei giovani locali che da alcuni mesilavorano per la conservazione e il restauro dei mosaici, seguiti dagli esperti formatori del Mosaic Centre di Gerico.

La visita di questa scuola è stata la prima di una lunga serie – spiega Entisar, coordinatrice locale delle attività con le scuole per questo progetto. “E dopo la visita, le ragazzine continueranno l’attività con i mosaici nella propria scuola: stiamo infatti organizzando dei corsi di mosaico nelle scuole dei quartieri vicini al Dominus Flevit, e le ragazze sono felicissime di poter continuare e vivere in prima persona quest’esperienza”.

Il progetto di restauro e di formazione che si sta svolgendo al Dominus Flevit è un seguito di quello svolto negli anni passati presso la Basilica del Getsemani. I giovani che avevano così iniziato la loro formazione al Getsemani, si stanno così specializzando sempre di più grazie al corso avanzato che stanno seguendo al Dominus Flevit.

A rendere possibile il progetto, oltre alla proficua collaborazione tra Associazione pro Terra Sancta e Mosaic Centre di Gerico, c’è il contributo del programma PSMP del Consolato Generale d’Italia a Gerusalemme e il Comune di Bronzolo.

DSC01838
DSC01841
DSC01843
DSC01846
DSC01849
DSC01851
DSC01856
DSC01859
DSC01861
DSC01862
condividi facebook twitter google pinterest stampa invia
Notizie correlate:

Approfondimento: La Domenica delle Palme con gli occhi di un pellegrino (Gennaio 2018)

Viaggi virtuali: i santuari sul Monte degli Ulivi (Ottobre 2017)

“Nessuno viene dal nulla. Abbiamo radici comuni”: il messaggio della Conferenza del mosaico in Palestina (Maggio 2016)

Scavi archeologici a Betania, sul luogo della risurrezione di Lazzaro (Settembre 2015)

Progetto Monte degli Ulivi: nuova vita per i mosaici del Dominus Flevit (Aprile 2015)

Associazione pro Terra Sancta in visita al comune di Bronzolo, per il progetto del Dominus Flevit (Settembre 2014)

Formazione e artigianato di qualità: Associazione pro Terra Sancta e Mosaic Centre Jericho incontrano due fondazioni milanesi (Settembre 2014)

Monte degli Ulivi, conservazione per uno sviluppo sostenibile (Agosto 2014)

Associazione pro Terra Sancta si unisce al cordoglio della Custodia per la scomparsa di Fra Pietro Kaswalder (Giugno 2014)

I mosaicisti di Gerusalemme partono per l’Italia: un concorso internazionale e un viaggio attraverso l’arte italiana (Maggio 2014)

Getsemani: conclusione di un progetto importante per Gerusalemme e per i suoi giovani (Febbraio 2014)

La Basilica del Getsemani torna visitabile in tutto il suo splendore (Novembre 2013)

Il Ministro italiano dei Beni Culturali in visita alla Basilica del Getsemani (Ottobre 2013)

Il nuovo sito della Custodia di Terra Santa, dedicato alla Basilica del Getsemani (Luglio 2013)

I bambini di Gerusalemme in visita alla Basilica del Getsemani (Maggio 2013)

Al Getsemani continuano i lavori: messo in risalto l’oro della cupola centrale (Marzo 2013)

Al Getsemani proseguono i lavori e le attività di formazione: un incontro per presentare il progetto ai giornalisti (Dicembre 2012)

Il Ministro della Giustizia italiano visita il progetto del Getsemani (Ottobre 2012)

Con il naso all’insù: la prima classe di ragazzine in visita alla Basilica del Getsemani (Ottobre 2012)

Getsemani, cantiere aperto (Agosto 2012)