Settembre 2014

Apre a Betlemme la “Baby Jesus guest house”

Incastonato su una collina sulle alture che circondano Betlemme, l’edificio della Società Antoniana è una di quelle oasi un po’ nascoste ma suggestive della cittadina in cui Gesù è nato. La struttura ospita un ospizio per anziani e, poco distante, un piccolo asilo. È in questa realtà, in un’ottica di condivisione e solidarietà, che l’Associazione pro Terra Sancta ha appena aperto la “Baby Jesus guest house” per ospitare i pellegrini che visitano il luogo nel quale Dio si è fatto uomo.

L’idea è di invitare chi passa da questa terra, accogliente ma sofferente, a incontrare e conoscere non solo le pietre delle chiese e delle basiliche, ma anche le “pietre vive”, i cristiani di Terra Santa. “Abbiamo dieci camere, ognuna con un bagno proprio, e possiamo accogliere fino a 25 persone” dice Eli, uno dei volontari che si occupa di gestire la guest house.  “Questo non è semplicemente un luogo dove dormire – spiega Giusy, l’altra volontaria che si occupa della guest house – è un’occasione per mettersi alla prova, per servire una realtà difficile come quella degli anziani di Betlemme, ma è anche un’esperienza spirituale: c’è una cappella dove pregare e dove meditare”.

Scegliere come luogo di sosta questa guest house significa contribuire al progetto “Betlemme è anche anziana”, conoscere la realtà degli anziani di Betlemme e, per chi vuole, prendersi anche un momento per portare il proprio aiuto diretto a questa realtà.Gli anziani della Società Antoniana, che vivono nello stesso complesso in cui si trova la guest house, sono spesso soli, abbandonati e senza risorse.

Grazie al supporto di Associazione pro Terra Sancta e di tanti amici e donatori, possono condurre una vita dignitosa e trascorrere in serenità questo tempo della loro vita. Invitiamo tutti gli Amici pro Terra Sancta a venire e a fare questa esperienza di viaggio, di pellegrinaggio, ma anche di immersione nella realtà locale, per tornare con un bagaglio arricchito non solo dalla visita ma anche da una forte esperienza di vita.

IMG_3836
IMG_3846
IMG_3848
IMG_3852
IMG_3860
IMG_3863
IMG_3868
IMG_3874
IMG_3880
IMG_3884
IMG_3888
IMG_3895
condividi facebook twitter google pinterest stampa invia
Notizie correlate:

Acqua pulita per le famiglie più bisognose di Betlemme (Settembre 2019)

Un graffito di speranza per la Società Antoniana di Betlemme (Settembre 2019)

Incontrarsi con la musica a Betlemme (Luglio 2019)

Betlemme: la piccola May torna a vedere (Aprile 2019)

Il turismo che fa (del) bene: l’esperienza della Guesthouse Dar Al Majus di Betlemme (Aprile 2019)

Sebastia: nuovi spazi per un turismo sostenibile e responsabile (Marzo 2019)

Betlemme: dopo 2000 anni, la bellezza e la semplicità di un evento che ha cambiato l’umanità (Dicembre 2018)

“Voglia di acqua” a Betlemme: nuove cisterne di acqua in regalo a Rana e alla sua famiglia (Dicembre 2018)

Ricomincia la scuola a Betlemme! (Settembre 2018)

5 x Mille per l’educazione: l’esempio di due ragazze di Betlemme (Maggio 2018)

Le mani e il cuore di Mattia, fiositerapista volontario a Betlemme (Marzo 2018)

Nuovo indirizzo tecnologico del Terra Sancta School di Betlemme: una scommessa all’avanguardia (Marzo 2018)

Natale a Betlemme: i piccoli segni di una speranza grande (Dicembre 2017)

Al Campo dei Pastori con fra Josè Maria. Per essere “un po’ pastori e un po’ angeli” (Novembre 2017)

Un servizio per tutta la vita. In Terra Santa con i ragazzi del Servizio Civile Nazionale (Novembre 2017)

Estate a Betlemme: per crescere insieme con la musica (Agosto 2017)

Il “Summer Camp” a Betlemme (Luglio 2017)

Betlemme: il 5xmille di Associazione pro Terra Sancta che porta l’acqua in casa (Aprile 2017)

A lezione con l’Arab Institute di Betlemme: “Non basta conoscersi e interessarsi, ma si deve anche valorizzare l’altro” (Febbraio 2017)

Incontro, buona cucina e la bellezza delle piccole cose: le donne di Betlemme ripartono anche da qui (Febbraio 2017)