La Pentecoste

Oggi si celebra la Pentecoste, occasione in cui si commemora la discesa dello Spirito Santo sugli Apostoli e altri seguaci di Gesù Cristo mentre erano riuniti in preghiera a Gerusalemme. Questa festa rappresenta il compimento della promessa che Cristo battezzerà i suoi seguaci nel fuoco e nello Spirito Santo!

GERUSALEMME

Scopri il Luogo della Pentecoste

L’episodio della Pentecoste è ben dettagliato negli Atti degli Apostoli, ma non vi è alcuna prova letteraria del luogo in cui ha avuto luogo. Secondo molti il luogo, descritto come “la casa” negli Atti, corrisponde al Cenacolo, o Cenacolo dove Gesù e i discepoli avevano l‘Ultima Cena.

Secondo la prima tradizione cristiana, il luogo si trova sul Monte Sion che è quindi considerato il luogo di nascita della prima Chiesa e dove l’Eucaristia è stata fondata per la prima volta.

Il luogo può ancora essere visitato oggi, anche se ha subito diversi profondi cambiamenti nel corso dei secoli. In epoca bizantina furono costruiti diversi santuari, sul Monte Sion come in molte altre parti della Terra Santa: nei luoghi narrati dal Vangelo. Qui fu costruita una grande Basilica chiamata Santa Sion.

Eppure il sito è stato teatro di distruzione e ricostruzione. Fino all’epoca medievale, quando i Francescani vennero e stabilirono qui il loro primo convento in Terra Santa; qui, nel Cenacolo, fu istituita la Custodia di Terra Santa. Furono poi espulsi dai turchi nel XVI secolo, e successivamente restituiti nel 1920.

LA PENTECOSTE OGGI

Il cenacolo sul Monte Sion

Oggi c’è ancora una disputa in corso sulla proprietà del luogo ed è vietato festeggiare in esso. Solo i francescani sono autorizzati a celebrare in esso in due occasioni particolari: il Giovedì Santo e per la Pentecoste.

In questa occasione i francescani, insieme a tutti i cristiani e pellegrini locali, fanno una processione attraverso la Città Santa fino al Cenacolo sul Monte Sion dove si riuniscono in preghiera. Al termine della cerimonia, tutti i fedeli pregano il Padre Nostro in diverse lingue, ognuno prega nella propria.

AIUTACI A SOSTENERE

I Santuari di Terra Santa

Oggi c’è ancora una disputa in corso sulla proprietà del luogo ed è vietato festeggiare in esso. Solo i francescani sono autorizzati a celebrare in esso in due occasioni particolari: il Giovedì Santo e per la Pentecoste.

In questa occasione i francescani, insieme a tutti i cristiani e pellegrini locali, fanno una processione attraverso la Città Santa fino al Cenacolo sul Monte Sion dove si riuniscono in preghiera. Al termine della cerimonia, tutti i fedeli pregano il Padre Nostro in diverse lingue, ognuno prega nella propria.