Novembre 2016

Colpita la chiesa francescana di Damasco. Associazione pro Terra Sancta a fianco della Custodia di Terra Santa

La chiesa della parrocchia francescana di Damasco, situata presso la porta di Bab Touma, è stata colpita oggi pomeriggio da un colpo di mortaio che ha danneggiato la cupola e rotto alcuni vetri. I calcinacci sono caduti in terra, ma non ci sono conseguenze gravi. Fra Bahjat Karakach, in chiesa durante l’esplosione, non ha riportato ferite.

Associazione pro Terra Sancta, a fianco dei frati sin dall’inizio della guerra siriana, ha subito fatto sentire la propria vicinanza ai frati e a tutti i cristiani di Damasco attraverso le parole del direttore Tommaso Saltini:

Ci impegneremo per aiutare economicamente i frati a riparare i danni. Chiediamo sin da ora il sostegno di tutti per raccogliere i fondi necessari a ricostruire ciò che è stato distrutto. Non possiamo e non vogliamo lasciare soli i cristiani e tutto il popolo siriano colpiti da una guerra assurda”.

Aiuta subito!

 

Notizie correlate:

Sei anni di guerra in Siria e l’instancabile impegno di ATS pro Terra Sancta a fianco della popolazione (Marzo 2017)

Aleppo si rialza (Febbraio 2017)

Aleppo libera, ma la pace è ancora lontana (Dicembre 2016)

Con i nostri occhi il dramma di Aleppo (Ottobre 2016)

Siria: Associazione pro Terra Sancta rilancia l’appello per la pace dell’ordine francescano (Ottobre 2016)

“Non voglio che siate tristi per la guerra”: gli oratori italiani a sostegno di Aleppo (Agosto 2016)

Guerra totale ad Aleppo: gli ultimi aggiornamenti dai frati in Siria (Agosto 2016)

Una proposta estiva per tutte le parrocchie italiane! (Maggio 2016)

Bombe sul collegio Terre Sainte! (Maggio 2016)

Aleppo, la guerra e la speranza. Voci dalla città che non conosce tregua (Maggio 2016)

Vi raccontiamo il nostro viaggio in Siria (Aprile 2016)

Dal Vangelo secondo Damasco: “la battaglia che non conosce tregua” (Marzo 2016)

La vittoria di Aleppo: accoglienza, carità e unità (Marzo 2016)

Siria. Migliaia di persone fuggono da Aleppo. Il nuovo appello del Papa. (Febbraio 2016)

Aggiornamenti dalla Siria: cosa rimane del 2015 e come affrontiamo il nuovo anno (Gennaio 2016)

Padre Dhiya Azziz di nuovo scomparso in Siria (Dicembre 2015)

Siria: nell’incessante violenza e nel disastro umano, la Misericordia ha bussato ad Aleppo (Dicembre 2015)

Siria: inviati nuovi macchinari per l’ospedale di Aleppo (Novembre 2015)

Aleppo, colpita la chiesa che trema ma non crolla. Frate Ibrahim: “La Madonna ci ha protetti” (Ottobre 2015)

Siria: beni alimentari e medicinali per Aleppo grazie a un progetto finanziato dalla Cooperazione Italiana (Settembre 2015)