Febbraio 2012

Diario da Gerico: Torino abbraccia Gerico

Da qualche tempo ATS pro Terra Sancta ha lanciato un nuovo progetto per sostenere la piccola comunità cristiana di Gerico, che gravita attorno alla Parrocchia del Buon Pastore. Per tre mesi, Rosalie – collaboratrice volontaria di ATS pro Terra Sancta – si trova a Gerico per occuparsi delle esigenze della comunità, mettendosi  a disposizione del progetto “Gerico, aiuto ai cristiani in difficoltà“.

Ecco cosa ci scrive:

“Nell’anno 2003 i cittadini torinesi sono stati invitati a dare il loro aiuto per la rinascita delle terre martoriate al di là del Mediterraneo. Tramite un frate francescano di Terra Santa, l’idea è diventata realtà e la Parrocchia della Natività della Vergine Maria di Torino è stata “gemellata” con la Parrocchia del Buon Pastore di Gerico. Dal primo incontro tra le due parrocchie, è scaturito un magnifico rapporto, che ha ampliato la famiglia di Gerico fino alle coste italiane.

Dal 2003 al 2005 si è dato vita ad un progetto sulle adozioni, che ha permesso ai torinesi di sostenere famiglie bisognose in diverse parrocchie della Terra Santa, inclusa quella del Buon Pastore a Gerico, ad esempio fornendo assistenza alle famiglie più colpite da pressioni finanziarie, quali rette scolastiche o lavori di ristrutturazione alle abitazioni.

Con il progredire della crisi economica in Italia, la Parrocchia di Torino è stata costretta a terminare il programma, non senza però continuare con le donazioni laddove possibile, organizzando cene per raccolta fondi e collette parrocchiali. Nel 2008 Torino ha potuto accogliere sei parrocchiani di Gerico per alcuni giorni, ospiti dei parrocchiani della Parrocchia della Natività. Il legame si è così rafforzato e l’amicizia si è fatta più profonda.  “Si sono veramente presi cura di noi, come se fossimo membri della loro famiglia” ha affermato Simon, parrocchiano di Gerico.

All’inizio del mese, Roberto, un membro attivo della Parrocchia di Torino, ha deciso di visitare Gerico per vedere i frutti della loro generosità. “Alcune persone cercano di aiutarci come possono, ma non molti possono vedere i frutti della loro generosità’” ha detto Padre Ibrahim “e’ bellissimo, per i fratelli della Parrocchia di Torino, incontrare le famiglie che hanno beneficiato della loro generosità, e vedere come stiamo cercando di far fronte a tutte le esigenze dei nostri parrocchiani qui a Gerico”.

Dopo innumerevoli incontri e molte tazze di thé, il sorriso di Roberto era diventato più largo. Ha potuto visitare i lavori di ristrutturazione ed incontrare i bambini  e le famiglie, è stato un momento di grande gioia! Quando gli è stato chiesto se voleva tornare per una seconda visita, ha confermato con un sorriso radioso: “Vorrei tornare tutte le volte che la mia vita me lo permetterà!

Siamo grati ai singoli e alle famiglie che stanno aiutando i cristiani in Terra Santa” dice Padre Ibrahim “ per noi sono la tenera presenza del Buon Pastore per la Sua gente. Noi francescani preghiamo sempre per loro nei nostri Santuari in segno di gratitudine”.

Altre idee per realizzare progetti sociali a Gerico sono in corso di sviluppo, quello attuale e più pressante riguarda l’apertura della nuova scuola. “Ci sono innumerevoli necessità in Parrocchia e  nella scuola, e necessitiamo di tutto il sostegno possibile” dice Padre Ibrahim “per mantenere fiorente la società cristiana in Terra Santa”.

Ats pro Terra Sancta ha lanciato una campagna, parte del progetto “Gerico, aiuto ai cristiani in difficoltà”, per dare sostegno ai progetti a Gerico e alle persone della comunita’. Per contribuire, cliccate qui

***

[nggallery id=129]

condividi facebook twitter google pinterest stampa invia