Formazione e artigianato di qualità: Associazione pro Terra Sancta e Mosaic Centre Jericho incontrano due fondazioni milanesi

Il 22 e il 23 settembre Carla Benelli, coordinatrice dei progetti culturali e di formazione per Associazione pro Terra Sancta, Tommaso Saltini, direttore dell’Associazione, e Osama Hamdan, presidente del Mosaic Centre Jericho, incontreranno a Milano i responsabili di due fondazioni che si occupano di artigianato di qualità.

La prima è la Fondazione Giovanni e Irene Cova, nata nel 1990 con lo scopo di formare i giovani nel settore tecnico e artistico, in particolare attraverso corsi e attività di formazione in vari campi tra cui quello della decorazione ceramica.

La seconda è la Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte. Le sue iniziative, finalizzate a un “nuovo Rinascimento” dei mestieri d’arte, sono orientate a formare nuove generazioni di Maestri d’Arte, salvando le attività artigianali di eccellenza dal rischio di scomparsa che le minaccia.

L’incontro con queste due fondazioni è finalizzato a una richiesta di collaborazione e mutuo scambio di esperienze. Associazione pro Terra Sancta e Mosaic Centre Jericho portano infatti avanti in Terra Santa varie attività di formazione per restauratori, mosaicisti e artigiani, come i giovani di Gerusalemme est impegnati nelle attività di restauro sul Monte degli Ulivi, o in giovani di Sabastiya da anni coinvolti in attività di formazione e valorizzazione del patrimonio storico locale.

In particolare, durante questo incontro si vuole richiedere un sostegno alle due fondazioni per il corso di ceramica che Associazione pro Terra Sancta e Mosaic Centre Jericho realizzeranno a Sabastiya, grazie al contributo della Fondation Assitance Internationale di Lugano (FAI).