Gli operai del progetto “Gerusalemme, Pietre della Memoria” in servizio a Nazareth

Alcuni operai del team di manutenzione dell’Ufficio Tecnico Custodiale, impegnati nel progetto “Gerusalemme, Pietre della Memoria” di ATS pro Terra Sancta, sono attualmente a Nazareth, per completare una serie di interventi di manutenzione straordinaria all’interno dell’area del Convento Francescano.

A seguito della richiesta di padre Ricardo, Guardiano del convento, tre diversi gruppi di operai si sono alternati per lavorare presso le case di Maria e Giuseppe, mettendosi a disposizione del responsabile locale della manutenzione Fouad.

Il primo intervento, in marzo, ha visto la realizzazione della infrastruttura per la posa della rete dati, finalizzata alla trasmissione di immagini per il progetto Maria Vision; in maggio altri operai sono stati coinvolti nella rimodellazione della Cripta della Chiesa di S. Giuseppe e, attualmente, sei operai stanno terminando il rifacimento della scalinata d’accesso alla parte sopraelevata della chiesa di S. Giuseppe. Quest’ultimo progetto, sviluppato da un volontario spagnolo e fortemente voluto dal p. Guardiano, prevede inoltre la realizzazione di una nuova rampa che permetterà anche a chi è in carrozzina di salire alla chiesa e assistere alle messe.

La realizzazione del progetto tramite gli operai dell’Ufficio Tecnico Custodiale permetterà un notevole risparmio in termini economici, pari circa al 50 per cento.