GREST 2017: con la parrocchia, ancora vicini alla Siria

Ogni vostro gesto di condivisione qui sarà accolto con gioia… così come con gioia saranno accolti un disegno, una poesia, una lettera, importanti per far sapere a noi tutti, cristiani di Aleppo, che ci siete vicini e che pregate perché il Signore ci protegga, ci custodisca e ci guidi lungo la strada verso la ricostruzione e la pace”. – Fra Ibrahim Alsabagh, parroco di Aleppo –

Un disegno, una poesia, un pensiero di condivisione con i bambini della Siria. Per il secondo anno di fila torna l’iniziativa di gemellaggio tra gli oratori italiani e il centro estivo della parrocchia di Aleppo,  organizzata da Associazione pro Terra Sancta, insieme a padre Ibrahim Alsabagh, parroco di Aleppo e gli altri francescani della Custodia di Terra Santa in Siria.

Scopo dell’iniziativa è “offrire a chi sta preparando i Grest nella sua parrocchia, l’occasione per inserire nel programma riservato ai ragazzi momenti di informazione e conoscenza che li aiutino a riflettere sulle difficoltà che altri bambini, loro coetanei, devono affrontare quotidianamente”, scrive fra Ibrahim nella sua lettera ai parroci italiani.

Per questo motivo è stato preparato un’opuscolo dal titolo Fede, Speranza e Carità in Siria, che raccoglie alcuni brani tratti da “Un istante prima dell’alba”, il libro nel quale Fra Ibrahim racconta la sua esperienza di sacerdote e “della scoperta della bellezza dell’obbedienza alla chiamata di Dio per aiutare i più deboli e soccorrere chi soffre nella guerra e nel terrore”.

Allo stesso tempo l’iniziativa sarà di grande aiuto ai bambini di Aleppo che si raccolgono intorno alla comunità dei frati francescani per i centri estivi, per condividere momenti di gioia e serenità in una città martoriata dalla guerra.  E potranno così sentirsi accompagnati dai loro coetanei italiani, nell’amicizia e nella fede.

Se sei interessato alla proposta, scarica il materiale dai link qui sopra e mettiti in contatto con noi per avere maggiori dettagli.