I giovani fanno musica per il Magnificat

‘Jugend musiziert’ (giovani musicisti), un concerto di beneficenza per il Magnificat, la scuola di musica della Custodia di Terra Santa, si è svolto domenica 23 gennaio alle 18.00 presso la August Everding Saal del Musikschule Grünwald. Di seguito, un breve resoconto della serata da parte dell’organizzatore, Markus Lentz:

“Cari Amici,

Vorrei farvi un breve resoconto sul concerto dei nostri ‘Jugend musiziert’, tenutosi ieri sera per l’istituto di musica Magnificat di Gerusalemme.

Due tabelloni esposti all’ingresso della August Everding Saal hanno fornito informazioni sull’istituto musicale Magnificat per mezzo di fotografie e messaggi. Inoltre c’erano:

  • Il volantino, creato gratuitamente dal graphic designer Ellmar Zillgen e dalla società di stampa Opti-Print.
  • La lettera personale di Padre Armando Pierucci, scritta per noi in occasione della serata del concerto.
  • Il programma del concerto, che ha visto la partecipazione di 41 persone tra bambini e giovani esibitisi in gruppo o da soli, per circa 3-5 minuti ciascuno.
  • La cassetta delle offerte.

Al concerto ha assistito un pubblico di circa 120 persone, la maggior parte delle quali erano membri della famiglia e amici dei giovani musicisti. Padre Raynald Wagner del monastero francescano di Sant’Anna di Monaco è stato nostro ospite d’onore.

Quindici minuti prima dell’inizio del concerto in sala sono state proiettate delle diapositive con fotografie del Magnificat. Il concerto è poi cominciato con un video, disponibile per la visione su Internet. Dopo il mio saluto di benvenuto, nel quale ho enfatizzato l’importanza dei gesti, un trio di violini ha aperto il concerto sulle note della canzone ebraica ‘Mazel Tov’. In seguito, Padre Raynald ha esposto il ruolo e l’importanza ricoperti dei francescani in Terra Santa e ha proseguito con la lettura della lettera di Padre Armando. Il concerto è poi proseguito come da programma. I giovani musicisti hanno suonato con grande partecipazione ed emozione e hanno dimostrato grande gioia nell’esibirsi di fronte ad un pubblico così rapito. Sfortunatamente i fratelli Thewes non hanno potuto esibirsi in seguito ad un infortunio ad un dito. Padre Raynald ha assistito al concerto seduto in prima fila, nel suo saio francescano. Immagini del Magnificat erano proiettate costantemente per fare da sfondo al concerto. I giovani musicisti dal palco, invece, potevano sempre vedere Padre Raynald in prima fila. In questo modo, il concerto ha rappresentato un abbraccio tangibile tra le due scuole di musica. Durante l’intervallo, gli ospiti hanno potuto incontrare Padre Raynald di persona e parlare della sua vita e delle sue esperienze in veste di intermediario per la Terra Santa. In totale, è stata donata una somma di 700 euro.

Padre Raynald ha gradito molto ed è rimasto estremamente colpito da questo gesto, oltre che dalle eccellenti esibizioni dei giovani musicisti, e pubblicherà un articolo sul concerto nella rivista francescana. Un collega ha scattato foto a tutti i partecipanti e il concerto è stato registrato. Abbiamo in programma di mandare tutto questo, oltre al programma del concerto, al Magnificat.”

email whatsapp telegram facebook twitter