Maggio 2011

Un corso di mosaico a Betlemme

 

EPHPHETAUn corso di mosaico organizzato nell’ambito del progetto: “Sostenere l’emergenza educativa nei territori dell’autonomia Palestinese” finanziato dal Ministero degli affari esteri italiano, ATS pro Terra Sancta e AVSI.

Presso la scuola di Ephpeta di Betlemme, un centro per ragazzi audiolesi che comprende le classi dalla terza alla decima, è in atto il corso di mosaico sviluppato con la collaborazione di Avsi e del Mosaic Center di Gerico. Abbiamo visitato delle lezioni del corso che si svolge settimanalmente per un periodo complessivo di tre anni, tenuto da un mosaicista del Mosaic Center di Gerico, resosi disponibile a insegnare a otto ragazzi di età compresa tra i 14 e i 15 anni.

Inizialmente, dopo un giro della scuola con la direttrice Suor Piera, entrando nell’aula dove si svolge la lezione di mosaico, raccogliamo le testimonianza di Suor Ginetta, Raana (un insegnante) e del maestro di mosaico. Ci spiegano come procede il lavoro e soprattutto i benefici che questo tipo di attività ha su questi ragazzi.

In particolare Suor Ginetta spiega che “loro devono ascoltare con gli occhi, e, soprattutto, quando vedono qualcosa di fatto con le proprie mani, questo li gratifica particolarmente”.

Interessante anche il dialogo con il maestro mosaicista, appassionato di quello che fa perché, come ci racconta, è un mosaicista e un restauratore, e, avendo studiato archeologia, ha capito che la tradizione del mosaico è parte della loro cultura. “Per me è importante lavorare con questi ragazzi, sono felice di aiutarli a imparare un possibile lavoro e poter vivere di questo. E’ un lavoro umano, e a loro piace tanto. Questa è la prima volta che lavorano con il mosaico, ma loro chiedono di farlo ogni giorno. E’ bello lavorare e giocare con i colori ed i materiali… sporcarsi. Loro sono felici.”

Il corso di mosaico si svolge anche nella vicina scuola femminile San Joseph di Terra Santa, dove è in atto un progetto triennale grazie alla collaborazione di un altro maestro del di Gerico.

[nggallery id=67]

condividi facebook twitter google pinterest stampa invia
Notizie correlate:

Acqua pulita per le famiglie più bisognose di Betlemme (Settembre 2019)

Un graffito di speranza per la Società Antoniana di Betlemme (Settembre 2019)

Incontrarsi con la musica a Betlemme (Luglio 2019)

Betlemme: la piccola May torna a vedere (Aprile 2019)

Il turismo che fa (del) bene: l’esperienza della Guesthouse Dar Al Majus di Betlemme (Aprile 2019)

Betlemme: dopo 2000 anni, la bellezza e la semplicità di un evento che ha cambiato l’umanità (Dicembre 2018)

“Voglia di acqua” a Betlemme: nuove cisterne di acqua in regalo a Rana e alla sua famiglia (Dicembre 2018)

Ricomincia la scuola a Betlemme! (Settembre 2018)

5 x Mille per l’educazione: l’esempio di due ragazze di Betlemme (Maggio 2018)

Le mani e il cuore di Mattia, fiositerapista volontario a Betlemme (Marzo 2018)

Nuovo indirizzo tecnologico del Terra Sancta School di Betlemme: una scommessa all’avanguardia (Marzo 2018)

Natale a Betlemme: i piccoli segni di una speranza grande (Dicembre 2017)

Al Campo dei Pastori con fra Josè Maria. Per essere “un po’ pastori e un po’ angeli” (Novembre 2017)

Un servizio per tutta la vita. In Terra Santa con i ragazzi del Servizio Civile Nazionale (Novembre 2017)

Estate a Betlemme: per crescere insieme con la musica (Agosto 2017)

Il “Summer Camp” a Betlemme (Luglio 2017)

Betlemme: il 5xmille di Associazione pro Terra Sancta che porta l’acqua in casa (Aprile 2017)

A lezione con l’Arab Institute di Betlemme: “Non basta conoscersi e interessarsi, ma si deve anche valorizzare l’altro” (Febbraio 2017)

Incontro, buona cucina e la bellezza delle piccole cose: le donne di Betlemme ripartono anche da qui (Febbraio 2017)

Con la Conferenza Episcopale Italiana nelle scuole! Riduciamo la violenza tra i banchi di Betlemme (Novembre 2016)