Febbraio 2013

Una gita a Gerico e un motivo di gioia per gli anziani di Betlemme

La complicata situazione politica ed economica in Palestina colpisce fortemente non solo i bambini e gli adulti, ma anche gli anziani, che vivono senza redditi e molto spesso sono percepiti come un peso dalle loro famiglie. Arrivati all’età della vecchiaia, malati e a volte anche allontanati dalle famiglie, l’unica cosa che gli resta è la carità di chi sceglie di prendersi cura di loro, e la speranza di trovare ancora motivi per sorridere alla vita.

Alla fine del mese di gennaio, ATS pro Terra Sancta è riuscita a portare un motivo di gioia a 35 anziani della Società Antoniana  – la Casa per anziani di Betlemme – offrendo loro una gita a Gerico, una delle città più antiche del mondo. Questa è stata la prima gita organizzata da quando è aperto il centro diurno, e per molti anziani è stata la prima visita a Gerico, anche se la città si trova solo ad un’ora distanza da Betlemme.

Sono stati accompagnati dall’assistente sociale, una delle suore, alcuni dipendenti e una volontaria. L’atmosfera di gioia ha accompagnato tutto il gruppo sin dall’inizio. Sul pullman si è giocato ai quiz, si sono raccontate barzellette e si è cantato. Arrivati a Gerico, gli anziani si sono fermati in un parco chiamato Banana Land. Alcuni hanno cantato e ballato, altri hanno preferito camminare, altri giocare a carte o con la palla. Il più coraggioso di loro, anche se cammina aiutato dalle stampelle, ha insistito a cavalcare il cammello!

All’ora di pranzo hanno preparato insieme un barbecue e sono stati molto contenti di poter dare una mano a Suor Caterina, la suora che si dedica a preparare loro il cibo ogni giorno. La gita ha poi proseguito con la visita alla chiesa ortodossa di Deir Hajla, dove molti anziani hanno acceso delle candele e hanno pregato.  Tutto si è svolto senza nessun incidente e sono tornati a casa solo la sera tardi, ringraziando per la bellissima giornata passata insieme, che per un giorno li ha allontanati dalle preoccupazioni.

L’iniziativa rientra nel progetto intitolato “Alle radici della cristianità : gli anziani protagonisti della storia di Betlemme”, e sostenuto dalla Conferenza Episcopale Italiana – Comitato per gli interventi caritativi a favore del terzo mondo, insieme ad ATS pro Terra Sancta.

condividi facebook twitter google pinterest stampa invia
Notizie correlate:

A Betlemme, dove il mosaico si fa scuola (Luglio 2019)

Le mani e il cuore di Mattia, fiositerapista volontario a Betlemme (Marzo 2018)

Incontro, buona cucina e la bellezza delle piccole cose: le donne di Betlemme ripartono anche da qui (Febbraio 2017)

Continua l’assistenza alle Pietre Vive di Betlemme: la Fondation Francois d’Assise in sostegno dei bisognosi (Ottobre 2016)

Sforniamo talenti: il progetto “Bethlehem Flour” per le donne di Betlemme (Giugno 2016)

Betlemme: si conclude il corso di ebraico per 25 donne madri di famiglia (Maggio 2016)

Una boccata d’ossigeno per gli anziani di Betlemme (Maggio 2016)

Betlemme: una nuova macchina per il LifeGate Rehabilitation Centre (Aprile 2016)

Jamila, un’anziana donna di Betlemme senza assistenza (Gennaio 2016)

“Qui tutti siamo nati”, il documentario sugli anziani in versione integrale (Dicembre 2015)

Betlemme, il “caldo” regalo del Pilgrims Residence Hotel (Novembre 2015)

Qui tutti siamo nati: un documentario sugli anziani protagonisti della storia di Betlemme (Novembre 2015)

Le anziane, i poveri, e tutta la comunità di Betlemme piangono la scomparsa di Suor Immacolata (Agosto 2015)

La lista nozze? Un dono speciale per Betlemme (Giugno 2015)

Giovanni Caccamo in concerto per la Terra Santa (Giugno 2015)

Il personaggio del mese: Naila, Assistente Sociale a Betlemme (Maggio 2015)

A Betlemme, una giornata tipo degli anziani al centro diurno della Società Antoniana (Maggio 2015)

Betlemme: delegazione dell’Holy Land Coordination in visita agli anziani della Società Antoniana (Gennaio 2015)

Inizia l’Avvento: scopri come lo vivono i più poveri di Betlemme, e come puoi aiutarli (Dicembre 2014)

I musicisti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia suonano per la Terra Santa: Ruggiero, violinista dell’Accademia, racconta come è nata l’idea (Ottobre 2014)