BETLEMME

A Betlemme con gli ultimi


Questo Natale, a causa del conflitto, molte città già isolate si confrontano con l’assenza di pellegrini e con l’inevitabile aumento della disoccupazione e della povertà. In questa situazione, sono i bambini e le persone vulnerabili a subire le conseguenze più gravi, trovandosi spesso abbandonati e indifesi.

Betlemme

Gli ultimi tra gli ultimi

Quando turisti e pellegrini arrivano in visita a Betlemme di Giudea, quel muro di separazione alto otto metri, sembra più basso; per un attimo sembra di poter tornare a vivere una vita normale fatta di incontri, scambi di vita, una boccata di aria fresca per le donne e gli uomini della città del Natale.

Oggi, come era successo durante la pandemia Covid-19, Betlemme è di nuovo isolata. Con lei tutte le città della Cisgiordania, che oggi si trovano a dover nuovamente fare i conti con una crisi economica pesantissima, già in corso da diversi anni, e con una crisi sociale dovuta all’isolamento e alla continua violenza.

Con un’ulteriore aggravante: chi aveva utilizzato i suoi risparmi per far fronte all’emergenza Covid, oggi non ha più niente.

Di questa situazione soffrono tutti a Betlemme, ma tra di loro chi soffre di più sono i bambini e coloro che già vivono in una condizione di isolamento a causa di disabilità fisiche o mentali.

Scopri come sostenere le nostre attività a sostegno degli ultimi a Betlemme!

Natale 2023 betlemme
turchia siria terremoto
Betlemme

A fianco di chi è dimenticato

In questo Natale così difficile, scopri le nostre opere che sostengono e accompagnano i bambini ed i più vulnerabili.

Hogar Niño Dios

Una piscina per la fisioterapia

Hogar Nino Dios è casa-famiglia unica nel suo genere in Palestina. Ospita, infatti, 36 bambini disabili provenienti da famiglie che non possono o non vogliono prendersene cura a causa del forte stigma sociale presente nella società.

Insieme ai religiosi del Verbo Incarnato che gestiscono quest’opera stiamo portando avanti un progetto di ristrutturazione della piscina e delle docce già esistenti, per garantire lo svolgimento della fisioterapia acquatica di cui i bambini hanno bisogno.

Dar Al-Majus

Supporto psicosociale per i giovani

In prossimità della Basilica della Natività sorge il nostro “Community Center” di Dar al-Majus, all’interno del quale medici ed operatori sociali offrono un concreto aiuto psicologico, soprattutto ai giovani.

La delicata condizione di stress psicologico costante impatta fortemente sul benessere dei bambini e dei ragazzi, che manifestano sempre di più disturbi psicosociali. In collaborazione con professionisti di diversi settori, offriamo sessioni di terapia di gruppo, attività ricreative e di supporto all’istruzione.

Ma’an Lil-Hayat – Arché

Un lavoro per sconfiggere lo stigma

Ogni giorno questo centro diurno, nato nel 2009, accoglie giovani con disabilità che qui hanno la possibilità di lavorare all’interno di un ambiente protetto.

Realizzando piccoli oggetti in lana o lavorando come camerieri nella guest house di Arché i ragazzi scoprono che il loro tempo e la loro vita hanno un valore.

A seguito della pandemia le vendite dei prodotti realizzati dai ragazzi sono calate ed il centro è in difficoltà nel coprire tutte le spese. Come Pro Terra Sancta cerchiamo di dare visibilità ai prodotti all’interno del bazar solidale di Dar Al-Majus.

I nostri interventi nella guerra

Nell’ambito del nuovo contesto di emergenza che le popolazioni locali si trovano a dover affrontare, stiamo rafforzando alcune delle attività che caratterizzano il nostro intervento, come i programmi di protezione e di trattamento del trauma, e avviandone di nuove, come il sistema di “cash for volunteering” per sostenere le famiglie in difficoltà a Betlemme.

Clicca sulla mappa qui sotto per scoprire tutte le iniziative che intendiamo realizzare per continuare a sperare in un futuro in cui il dialogo e la convivenza siano ancora possibili!

Betlemme

Insieme agli ultimi

Questo Natale, scegli di sostenere gli ultimi di Betlemme, abbandonati e dimenticati!

CON CARTA DI CREDITO, PAYPAL O SATISPAY

DONARE CONVIENE!

Tutte le donazioni a Pro Terra Sancta sono deducibili o detraibili in fase di dichiarazione dei redditi.
Scopri come fruire dei benefici fiscali concessi dalla legge cliccando qui