Con la Conferenza Episcopale Italiana nelle scuole! Riduciamo la violenza tra i banchi di Betlemme

Secondo un recente studio dell’UNICEF, la violenza nelle scuole palestinesi è in crescita: quasi il 50% dei bambini ha assistito a scene di violenza in classe, il 51% ha ammesso di aver usato comportamenti aggressivi verso i propri compagni, e anche gli insegnanti lamentano o ammettono di aver usato o subito violenze, sia fisiche che psicologiche.

In un contesto di continua tensione come quello di Betlemme, la società civile vuole contrastare il fenomeno partendo dai bambini, gli adolescenti e i ragazzi per poter formare delle nuove generazioni in grado di gestire i propri comportamenti e di costruire rapporti di pace e di apertura verso l’altro, mai come oggi così necessari in questa Terra. Per questo nasce nel 1994 il Wi’am, Palestine Conflict Resolution/Transformation Centre, un’organizzazione locale che mira alla formazione nelle scuole tramite corsi di peer mediation e gestione di conflitti.

All’interno del progetto CEI 906/14 “Le donne, i giovani, gli anziani – Sosteniamo i più deboli di Betlemmefinanziato dalla CEI-Comitato per gli interventi caritativi a favore del Terzo Mondo, Associazione pro Terra Sancta ha stipulato un accordo di collaborazione con questa rinomata organizzazione locale per un importante programma biennale di incontri presso 3 scuole di Betlemme, Beit Jala e Beit Sahour che vedrà coinvolti circa 90 studenti tra gli 11 e 12 anni di età. Grazie alla collaborazione di presidi e docenti delle suddette scuole, a metà ottobre sono partiti i primi incontri che si svilupperanno attraverso attività creative, teatrali, discussioni e confronti aperti. È importante sottolineare come, all’interno di un contesto ancora chiuso in rigidi compartimenti, questo programma vada di proposito nelle poche scuole miste e inclusive indipendentemente dal sesso e dalla religione.

Parallelamente sono previsti anche dei workshop mirati ai genitori per la gestione dei conflitti adolescenziali, e la distribuzione presso le scuole di manuali ad hoc per insegnanti per l’utilizzo della peer mediation come strumento pratico di formazione civica e sociale fin dalla tenera età.

Questo accordo rientra in una più grande iniziativa triennale supportata dalla Conferenza Episcopale Italiana e da Associazione pro Terra Sancta per rafforzare il ruolo delle donne e dei più giovani all’interno della società locale, e per dare un concreto aiuto agli anziani che troppo spesso vengono dimenticati e lasciati soli.

Scopri le altre attività con i bambini di Betlemme!