Il sorriso dei bambini di Betlemme in un campo estivo

“È una gioia vedere sorridere i ragazzi – esordisce suor Anna, coordinatrice del campo estivo a Betlemme – queste attività permettono loro di divertirsi e al tempo stesso di crescere nella fede”. È l’esperienza del campo estivo della parrocchia francescana di Betlemme organizzato nei locali dell’Azione Cattolica, il locale oratorio.

Sei attività, 220 bambini e ragazzi dai 6 ai 16 anni, due percorsi di catechesi diversi, 62 educatori volontari: sono i numeri dell’oratorio estivo realizzato anche con il contributo di Associazione pro Terra Sancta. Le attività cominciano al mattino con la catechesi. Poi si prosegue con arte, danza folkloristica, danza moderna, teatro, piscina e bans. Le catechesi sono differenziate, con percorsi molto particolari: per i più piccoli un percorso sui miracoli, per i ragazzi più grandi invece il percorso è incentrato sugli “eroi della Bibbia”, una serie di personaggi che sono considerati eroi nella fede come Abramo, Giosuè, Davide. “Utilizziamo metodologie innovative – spiega suor Anna – le catechesi non sono delle lezioni noiose, usiamo molto i video e chiediamo ai bambini e ai ragazzi di mettere in scena gli episodi della Bibbia meditati”.

Il campo terminerà con una grande festa nella quale i ragazzi presenteranno ai genitori i lavori preparati durante le attività: lavoretti, borse, saggi teatrali e di danza. Gli educatori, tutti giovanissimi, sono entusiasti di questa esperienza: “Mi diverto tantissimo a giocare con loro – dice una di loro – e ballare i Bans è un’attività non solo divertente, visto che si balla, ma è anche un modo originale per fare catechesi”. E afferma Fra Lwai, francescano della Custodia di Terra Santa che segue le attività del campo estivo: “I genitori sono molto contenti delle attività che offriamo ai ragazzi. Questo campo sta avendo un successo incredibile, speriamo per il prossimo anno di accogliere ancora più ragazzi!”.

La vita quotidiana nella cittadina di Betlemme è fortemente condizionata dalle difficoltà del contesto socio-politico, e a risentire gli effetti di questa situazione sono soprattutto i bambini. Per loro, sono infatti rare le opportunità di vivere esperienze di crescita equilibrata: ecco perchè la promozione e la realizzazione di iniziative come questo campo estivo risultano di fondamentale importanza.

Per saperne di più su cosa fa l’Associazione pro Terra Sancta per i bambini di Betlemme, e su cosa potete fare voi per sostenere le attività, clicca qui.