Febbraio 2017

Incontro, buona cucina e la bellezza delle piccole cose: le donne di Betlemme ripartono anche da qui

25 donne, qualcuna è velata, qualche altra no. Sono mamme, mamme cristiane e musulmane insieme, mamme che imparano a cucinare. E’ questo in sintesi lo scopo del nuovo progetto di Associazione pro Terra Sancta a Betlemme, all’interno del più ampio programma triennale “Le donne, i giovani e gli anziani: sosteniamo i più deboli di Betlemme” finanziato dalla Comitato per gli interventi caritativi a favore dei paesi del Terzo Mondo della Conferenza Episcopale Italiana.

Un corso di cucina quindi, della durata di nove lezioni di circa due ore, con uno chef locale qualificato e una nutrizionista.

“Molte di queste donne sono diventate mamme quando erano molto giovani” spiega appunto lo chef Issa, “non sanno cucinare o magari cucinano anche, ma i cibi che preparano per i loro figli, non sono sani”. Per questo ogni lezione prevede la scelta di un alimento “protagonista della puntata”, da realizzare poi in diversi modi. Durante la prima mezz’ora la nutrizionista spiega i valori nutrizionali dell’alimento e poi tutti ai fornelli!

“In questa lezione, abbiamo imparato tutto sulla melanzana” spiega Nadera, 30 anni e mamma di 4 bambini, “non pensavo che si potessero fare così tante cose con un solo alimento…perfino il dolce!”

“Essere mamma è davvero difficile! Non so mai bene cosa fare da mangiare per le mie due ragazze” dice Odette, “va sempre a finire che preparo le stesse 4 cose… E probabilmente anche male…”.

Oltre ad introdurre alla corretta alimentazione, il corso si propone anche di aiutare le partecipanti nel risparmio sugli alimenti, insegnando a cucinare piatti buoni, con elementi semplici. In un luogo dove le risorse economiche sono molto limitate, imparare a risparmiare è di importanza fondamentale.

Al termine della lezione, chef Issa, insegna anche come comporre i cibi. “Mentre intorno a noi la tensione e il disordine spadroneggiano, vedere il bello anche nella composizione di un piatto, dona un po’ di serenità in più”. Anche da qui ripartono le donne di Betlemme.

Sostieni anche tu i nostri progetti a Betlemme!

IMG_8932
IMG_8765
IMG_8763
IMG_8762
IMG_8756
IMG_8755
IMG_8752
IMG_8717(1)
condividi facebook twitter google pinterest stampa invia
Notizie correlate:

“Voglia di acqua” a Betlemme: nuove cisterne di acqua in regalo a Rana e alla sua famiglia (Dicembre 2018)

Ricomincia la scuola a Betlemme! (Settembre 2018)

5 x Mille per l’educazione: l’esempio di due ragazze di Betlemme (Maggio 2018)

Le mani e il cuore di Mattia, fiositerapista volontario a Betlemme (Marzo 2018)

Nuovo indirizzo tecnologico del Terra Sancta School di Betlemme: una scommessa all’avanguardia (Marzo 2018)

Natale a Betlemme: i volti di un presepe vivente (Dicembre 2017)

Natale a Betlemme: i piccoli segni di una speranza grande (Dicembre 2017)

Al Campo dei Pastori con fra Josè Maria. Per essere “un po’ pastori e un po’ angeli” (Novembre 2017)

Un servizio per tutta la vita. In Terra Santa con i ragazzi del Servizio Civile Nazionale (Novembre 2017)

Il lavoro di Naila, assistente sociale a Betlemme (Agosto 2017)

Estate a Betlemme: per crescere insieme con la musica (Agosto 2017)

Il “Summer Camp” a Betlemme (Luglio 2017)

Betlemme: il 5xmille di Associazione pro Terra Sancta che porta l’acqua in casa (Aprile 2017)

A lezione con l’Arab Institute di Betlemme: “Non basta conoscersi e interessarsi, ma si deve anche valorizzare l’altro” (Febbraio 2017)

“Riconciliarsi con se stessi, per costruire il mondo”: l’avventura dei ragazzi di Betlemme (Gennaio 2017)

Con la Conferenza Episcopale Italiana nelle scuole! Riduciamo la violenza tra i banchi di Betlemme (Novembre 2016)

Continua l’assistenza alle Pietre Vive di Betlemme: la Fondation Francois d’Assise in sostegno dei bisognosi (Ottobre 2016)

Charity Program 2016: un’esperienza “ben al di là delle mie aspettative” (Ottobre 2016)

Ricominciamo le scuole! (Settembre 2016)

“You will find me in the sound”: il corso di Musicoterapia a Betlemme (Agosto 2016)