Progetto educazione a Gerico: volge al termine l’anno scolastico

Si sta concludendo l’anno scolastico anche nelle scuole della Palestina. Il termine delle attività rappresenta, tra l’altro, un momento di verifica del lavoro svolto e di pianificazione di quello futuro.

Questo avviene anche per le scuole di Gerico nell’ambito del programma triennale “Sostenere L’emergenza educativa nei Territori dell’Autonomia Palestinese nelle città di Gerusalemme, Betlemme e Gerico” (MAE /9226/AVSI/TOC), sostenuto dal Ministero Degli EsteriCooperazione Italiana allo Sviluppo, ATS Pro Terra Santa, Fondazione AVSI e Custodia di Terra Santa.

Obiettivo del progetto é incrementare e migliorare le opportunità educative dei destinatari, ovvero 2191 studenti, 1144 insegnanti  e 641 famiglie, ponendo particolare attenzione ai soggetti più poveri o in situazioni di particolare difficoltà .

Per questo motivo le attività programmate nei tre anni prevedono, tra l’altro, l’organizzazione di oltre 54 corsi .

Per i docenti il training include corsi di metodologia di insegnamento (Arabo, Inglese, Matematica, Scienze), di conoscenza  dei problemi degli alunni, anche in relazione all’apprendimento, comportamento e disabilità (Behavioral Problems, Learning Disablity, Special Education) e quelli destinati a rafforazare le capacità “gestionali” degli insegnanti (Class management, Team Work, Modern Teaching, Educational Tools).

Tutti i corsi per insegnanti sono stati riconosciuti dal Ministero dell’Educazione Palestinese e verranno rilasciati crediti formativi ai partecipanti sulla base della tipologia e del numero delle ore dei corsi stessi

A Gerico il programma, oltre a sostenere 42 insegnanti e i 1100  studenti delle due scuole Terra Santa e Franciscan Sisters, quest’anno ha coinvolto, in accordo con il locale Dipartimento dell’Educazione,  una rappresentanza di insegnanti della scuola pubblica palestinese, per i quali sono stati organizzati  sette corsi (Class Management, Learning Disability, Educational Tools, Matematica, Scienze, Arabo, Inglese), che stanno registrando la partecipazione soddisfatta e interessata di circa 140 insegnanti pubblici.

In questo modo il programma promosso dal Ministero Affari Esteri, nato su richiesta della Custodia di Terra Santa per sostenere le proprie scuole nei Territori, chiamato ad implementarsi sul terreno sempre fertile dell’educazione, si apre e diviene una possibilità di supporto reale  al servizio della società palestinese, dialogando e collaborando con tutte le sue componenti senza porre distinzioni culturali, confermando che l’educazione é un aspetto ineludibile e un patrimonio essenziale per la vita e la costruzione di ogni persona e di ogni popolo.

***

[nggallery id=143]

 

email whatsapp telegram facebook twitter