Speranza per la Siria: le attività svolte a sostegno della popolazione siriana in difficoltà

Syria ATS pro Terra SanctaPersiste la crisi umanitaria in Siria, dove imperversano le violenze e dove un grande numero di persone sono dovute fuggire dai propri villaggi e città. Una panoramica sulla situazione, sul ruolo e sulle conseguenze del conflitto sui cristiani di Siria è riportato in un’intervista a mons. Mario Zenari, nunzio apostolico a Damasco, su Terrasanta.net.

Ma non si fermano, dall’altra parte, le attività di soccorso alla popolazione messe in atto da ATS pro Terra Sancta, insieme alla Custodia di Terra Santa. Quattro centri di accoglienza, nelle città di Damasco, Aleppo, Latakia e Kanye, stanno affrontando l’emergenza degli sfollati, offrendo un luogo per dormire a circa 200 persone, e provvedendo ai bisogni primari (cibo, vestiti, medicine) di 400 famiglie ogni giorno.

Ogni mese inoltre sono circa 50 le famiglie che tramite le attività di ATS pro Terra Sancta vengono aiutate a cercare soluzioni abitative alternative, a riparare o ricostruire le proprie case.

Un occhio di riguardo in questa emergenza viene dato alle fasce più deboli della popolazione: i bambini, le donne in gravidanza, le madri con bimbi piccoli, i capifamiglia, le persone disabili, gli anziani e le vedove.