Betlemme: la mostra “Mille volte Natale” nella città dove è Natale ogni giorno

email whatsapp telegram facebook twitter

“Il sogno di una vita che si realizza nella città che ha ispirato il pittore di Presepi: Betlemme” 

Inaugurazione della mostra “Mille volte Natale” di Tonino Maurizi nella Galleria Bab idDeir di Betlemme

Il 2 ottobre, alla presenza del Console Generale Italiano, del sindaco di Betlemme, dei rappresentati della Custodia di Terra Santa e dell’artista Tonino Maurizi è stata inaugurata la mostra “Mille volte Natale” a Betlemme presso la galleria d’arte Bab idDeir, un vivo spazio culturale a due passi della Basilica della Natività.

“La scelta di inaugurare una mostra di dipinti che rappresentano la Sacra Famiglia e il Natale a ottobre può apparire a un primo sguardo casuale” osserva fra Stéphane, vice economo e responsabile dei Beni Culturali della Custodia, “In realtà c’è una ragione ben precisa: il due ottobre è la vigilia delle celebrazioni per San Francesco che per primo nel Natale del 1223 a Greccio diede inizio alla tradizione del presepe vivente”.

La mostra di Tonino Maurizi, che fu ospitata per la prima volta a Gerusalemme lo scorso dicembre nei locali della Curia del Convento di San Salvatore, ha trovato una nuova collocazione in Terra Santa prima di ripartire verso altre destinazioni in tutto il mondo.  ATS Pro Terra Sancta ha fortemente voluto che questo progetto potesse raggiungere anche Betlemme sia per realizzare un desiderio dell’artista di vedere esposti i suoi quadri dal luogo da cui ha tratto maggiore ispirazione, sia per potare per la prima volta a Betlemme una rappresentazione religiosa legata all’esperienza dell’arte contemporanea. L’autore attraverso l’uso insolito di forme, linee e colori ritrae la Nascita di Cristo in tutte le sue sfaccettature.

Dal 1963, data del primo lavoro, la passione per questa famiglia non ha mai abbandonato l’autore: le molteplici rappresentazioni di quel miracolo che avvenne a Betlemme in una grotta, sono il progetto di una vita intera in cui si può leggere il percorso artistico e personale di uomo appassionato e affascinato dall’Avvenimento. “Con questa mostra si realizza il mio più grande sogno” afferma commosso Maurizi: “dal momento in cui ho iniziato, desideravo poter esporre i miei lavori a Betlemme. Con le mie opere ho girato il mondo, sono stato a Bangkok, Korea, Singapore, ma essere qui oggi con tutte queste persone a due passi dalla Basilica, mi riempie il cuore di gioia”

“Le persone che hanno contribuito alla realizzazione di questo progetto per Betlemme sono persone appassionate – dichiara il Console Generale Fabio Sokolovich – Questa è una terra dove la passione alcune volte può diventare un problema, ma è anche una grandissima risorsa”. La mostra è infatti una grande occasione per Betlemme, e la popolazione locale ha risposto con entusiasmo e partecipazione all’inaugurazione.  Maurizi si è trovato in breve tempo a stringere mani, a posare per una foto con i visitatori, fieri di poter ammirare i lavori di un pittore italiano così legato alla loro città. “É la prima volta che ospitiamo nella nostra galleria un artista internazionale, grazie alla collaborazione con ATS siamo riusciti ad avere una mostra che racconta l’evento più importante per gli abitanti di Betlemme”, dice Rula Dughnan, direttrice di Bab idDeir.

Infatti, questa mostra rientra nel più ampio progetto di ATS di rivalorizzare e far rifiorire il centro storico di Betlemme, che, come ricorda Vincenzo Bellomo, responsabile di ATS a Betlemme, “è uno strumento per far sì che i tanti turisti e pellegrini che vengono a Betlemme per venerare la Grotta, possano trovare un’offerta culturale valida e interessante in tutta la città”. I “Mille volti del Natale” è il modo per trasmettere anche attraverso l’arte che ci si trova nel luogo in cui ogni giorno dell’anno è sempre Natale.