Dicembre 2016

Aleppo libera, ma la pace è ancora lontana

“I militari non possono fare la pace, ma soltanto vincere una guerra. Per la pace ci vuole la politica che non c’è e non si sa bene ciò che ci sarà”.

Lo ha dichiarato in una recente intervista a La Stampa il neo eletto Amministratore Apostolico del Patriarcato Latino di Gerusalemme, Mons. Pirbattista Pizzaballa. Una dichiarazione che descrive egregiamente ciò che accade ad Aleppo in queste ore.

Infatti, mentre l’esercito lealista scrive le ultime righe di questa lunga battaglia per Aleppo, le notizie che ci arrivano rimangono confuse. La situazione è precaria e moltissimi vivono ancora in condizioni tragiche.

La conferma arriva anche dai frati della Custodia di Terra Santa che rimangono irremovibili ad Aleppo e che anche oggi, come in questi sei anni di conflitto, sono a fianco della popolazione siriana per sostenerne la speranza.

Le foto arrivate da Aleppo mostrano un proiettile di mortaio conficcato nella strada; “vuol dire che non è ancora finita”, scrive fra Firas Lutfi, rettore del collegio Terre Sainte. “È questione di tempo” dice il parroco fra Ibrahim Alsabagh “ma c’è ancora tanta paura tra di noi”, perché la situazione non è per niente chiara. Come quel razzo, la guerra ha lasciato e lascia radici profonde ad Aleppo.

C’è bisogno di aiuto ora, subito, “i combattimenti si sentono ancora” perchè “gli ultimi non vogliono arrendersi”. E per questo motivo rimane urgente il bisogno di sostenere la gente che vuole rimanere, per limitare ulteriori sofferenze alla popolazione stremata dalla guerra. E – speriamo – ci sarà bisogno nel vicino futuro, più che mai; allora, forse, per cominciare a ricostruire la Siria.

Aiuta Aleppo ora!

condividi facebook twitter google pinterest stampa invia
Notizie correlate:

Sei anni di guerra in Siria e l’instancabile impegno di ATS pro Terra Sancta a fianco della popolazione (Marzo 2017)

Aleppo si rialza (Febbraio 2017)

Colpita la chiesa francescana di Damasco. Associazione pro Terra Sancta a fianco della Custodia di Terra Santa (Novembre 2016)

Con i nostri occhi il dramma di Aleppo (Ottobre 2016)

Siria: Associazione pro Terra Sancta rilancia l’appello per la pace dell’ordine francescano (Ottobre 2016)

“Non voglio che siate tristi per la guerra”: gli oratori italiani a sostegno di Aleppo (Agosto 2016)

Guerra totale ad Aleppo: gli ultimi aggiornamenti dai frati in Siria (Agosto 2016)

Una proposta estiva per tutte le parrocchie italiane! (Maggio 2016)

Bombe sul collegio Terre Sainte! (Maggio 2016)

Aleppo, la guerra e la speranza. Voci dalla città che non conosce tregua (Maggio 2016)

Vi raccontiamo il nostro viaggio in Siria (Aprile 2016)

Dal Vangelo secondo Damasco: “la battaglia che non conosce tregua” (Marzo 2016)

La vittoria di Aleppo: accoglienza, carità e unità (Marzo 2016)

Siria. Migliaia di persone fuggono da Aleppo. Il nuovo appello del Papa. (Febbraio 2016)

Aggiornamenti dalla Siria: cosa rimane del 2015 e come affrontiamo il nuovo anno (Gennaio 2016)

Padre Dhiya Azziz di nuovo scomparso in Siria (Dicembre 2015)

Siria: nell’incessante violenza e nel disastro umano, la Misericordia ha bussato ad Aleppo (Dicembre 2015)

Siria: inviati nuovi macchinari per l’ospedale di Aleppo (Novembre 2015)

Aleppo, colpita la chiesa che trema ma non crolla. Frate Ibrahim: “La Madonna ci ha protetti” (Ottobre 2015)

Siria: beni alimentari e medicinali per Aleppo grazie a un progetto finanziato dalla Cooperazione Italiana (Settembre 2015)