Aprile 2015

Ostensione della Sindone: un’anteprima del Terra Sancta Museum a Torino

Pochi giorni fa, al Museo della Sindone di Torino, è stata presentata l’esposizione di quattro piccoli oggetti. Si tratta di una lucerna erodiana e tre unguentari risalenti al primo secolo dopo Cristo, ora inseriti nelle collezioni del Museo della Sindone e del MAO (Museo di Arte Orientale). L’esposizione è iniziata il 19 aprile e proseguirà per tutta la durata dell’Ostensione della Santa Sindone, cioè fino al 24 giugno 2015, per poi tornare alla città da cui provengono: Gerusalemme. Si tratta, infatti, di reperti archeologici provenienti dagli scavi sul Monte degli Ulivi, soltanto una piccolissima parte delle collezioni del Terra Sancta Museum.

Alla presentazione erano presenti i soggetti promotori di questa iniziativa collegata alla Sindone; voluto dalla Custodia di Terra Santa e da Associazione pro Terra Sancta, il progetto espositivo è stato realizzato grazie al contributo del Consolato d’Italia e del Comune di Torino.

Il progetto del Terra Sancta Museum sta avanzando con grandi lavori di restauro e allestimento dei futuri locali nella Città Vecchia di Gerusalemme. Racconterà e la storia di questa città straordinaria e le radici del cristianesimo e di questa terra, perché questo paese ha una storia in cui la presenza cristiana è evidente, come quella ebraica ed islamica, ma ha bisogno di essere mostrata e fatta conoscere meglio, in maniera organica(Padre Pierbattista Pizzaballa, Custode di Terra Santa, intervista del Franciscan Media Center).

Si tratta di “una iniziativa di grande rilievo – ha commentato il direttore del Comitato Ostensione Maurizio Baradello sul sito web della Santa Sindone – che avvicina Gerusalemme a Torino in una preziosa collaborazione, con l’obiettivo di far rinascere la ricchezza e la storia della Città Santa”.

Scopri di più sul progetto Terra Sancta Museum

condividi facebook twitter google pinterest stampa invia
Notizie correlate:

Gerusalemme: in viaggio con “Ulisse” di Alberto Angela al Terra Sancta Museum (Settembre 2019)

Gerusalemme. Con i campi estivi al Terra Sancta Museum (Luglio 2019)

Conservare per conoscere: l’esperienza di Eleonora a Cipro (Giugno 2019)

Le storie terribili del JACC a Gerusalemme e il sostegno di ATS pro Terra Sancta (Giugno 2018)

SBF Archaelogical Collections del Terra Sancta Museum: allestimenti e scoperte in attesa dell’apertura (Maggio 2018)

Condividere e dialogare: i corsi di lingua a Gerusalemme, Betania e Sabastiya (Aprile 2018)

I cristiani di Gerusalemme e la speranza di una nuova casa (Febbraio 2018)

Le malte del cantiere del Terra Sancta Museum (Gennaio 2018)

Torino e Betania, insieme per restaurare (Gennaio 2018)

Un servizio per tutta la vita. In Terra Santa con i ragazzi del Servizio Civile Nazionale (Novembre 2017)

Con Rozan e Dima al Terra Sancta Museum (Ottobre 2017)

“DIETRO LE QUINTE” DEL TERRA SANCTA MUSEUM (Aprile 2017)

Terra Sancta Museum sulla Via Dolorosa, perché “nessuno lo sa” (Febbraio 2017)

Quelle scuole musulmane in visita al museo sulla Via Dolorosa (Novembre 2016)

Siria: Associazione pro Terra Sancta rilancia l’appello per la pace dell’ordine francescano (Ottobre 2016)

Ricominciamo le scuole! (Settembre 2016)

Dodici anni Custode. Dodici anni presidente (Giugno 2016)

Terra Sancta Museum – Via Dolorosa: cosa dicono i visitatori? (Aprile 2016)

Scopri la Via Dolorosa! (Marzo 2016)

Terra Sancta Museum: che lo spettacolo abbia inizio! (Febbraio 2016)