Libri, Ponti di pace

Gerusalemme

CONTESTO & OBIETTIVO

Conservare i libri per custodire la memoria e promuovere il dialogo

Nel cuore di Gerusalemme, all’interno delle mura cinquecentesche che racchiudono la città vecchia, presso i due conventi francescani è custodita la memoria e la testimonianza dell’attività secolare dei frati della Custodia di Terra Santa per la conservazione dei Luoghi Santi e per la promozione del dialogo tra la gente che abita questa terra.

La Biblioteca di San Salvatore, oggi Biblioteca Generale della Custodia di Terra Santa, esiste dal Quattrocento ed è la più antica istituzione del genere sul territorio; il suo patrimonio (costituito da manoscritti, edizioni a stampa antiche e moderne, riviste e altro materiale cartaceo) testimonia la storia della Custodia di Terra Santa e l’operato dei francescani nei secoli: dai manoscritti medievali con le prime liturgie legate ai Santuari alle riviste novecentesche che narrano le opere di carità promosse dai francescani, la biblioteca si rivela uno scrigno prezioso per tutti coloro che intendono conoscere e studiare questa terra e la sua storia.

La Biblioteca dello Studium Biblicum Franciscanum nasce all’inizio del XX secolo, contemporaneamente alla fondazione della scuola dedicata allo studio delle Sacre Scritture e dell’archeologia biblica (oggi facoltà dell’università Antonianum di Roma). Il suo patrimonio, per la maggior parte costituito da edizioni moderne e da oltre quattrocento titoli di riviste (ma non mancano edizioni antiche e manoscritti), è di grande interesse per gli studiosi di settore e testimonia inoltre l’intensa attività archeologica portata avanti dai francescani negli ultimi due secoli.

Per custodire e conservare questo importante patrimonio e la memoria che esso tramanda nasce nel 2011 il progetto Libri Ponti di Pace, grazie alla collaborazione con il Centro di Ricerca Libro Editoria e Biblioteca (CRELEB) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

Con il prezioso contributo di volontari, studenti e personale qualificato coordinato dal prof. Edoardo Barbieri dell’Università Cattolica di Milano, in questi anni l’Associazione pro Terra Sancta ha dotato le biblioteche di un moderno e aggiornato catalogo elettronico consultabile online; ha studiato, inventariato e catalogato i fondi più importanti, ha formato il personale locale e l’ha affiancato ove necessario per garantire il funzionamento delle biblioteche e un servizio attento agli studiosi.

L’Associazione ha inoltre realizzato varie mostre per diffondere la conoscenza di questo importante patrimonio e promosso l’incontro tra le diverse religioni presenti a Gerusalemme tramite l’organizzazione di convegni e incontri culturali.

ATTIVITA’

  • Formazione del personale locale e supporto nella gestione delle biblioteche.
  • Catalogazione dei fondi librari delle biblioteche con particolare attenzione al patrimonio antico e prezioso.
  • Realizzazione e aggiornamento del catalogo online e del sito delle biblioteche dove sono pubblicati materiali di approfondimento sul patrimonio conservato.

BENEFICIARI

  • Popolazione locale (abitanti di Gerusalemme e consacrati residenti).
  • Studiosi locali e internazionali.
  • Studenti del seminario.

Leggi la storia di Ray

Ray è un giovane studioso israeliano che da vari anni conosce la Biblioteca Generale della Custodia di Terra Santa. In particolare, frequenta le mostre che ogni anno sono organizzate presso la Curia Custodiale dal team del progetto Libri, Ponti di Pace. Partecipando a queste iniziative e apprezzandone il valore, ha pensato di includere la Biblioteca Generale nella Winter School organizzata a gennaio 2019 dall’Israel Institute for Advanced Studies della Hebrew University di Gerusalemme. Il 16 gennaio 2019 un gruppo di studenti israeliani ed europei sono quindi venuti in visita presso la biblioteca, per assistere a una delle lezioni della scuola. L’incontro si è aperto con una prima presentazione della biblioteca e della sua storia tenuta dal dott. Alessandro Tedesco che ha mostrato alcuni tesori che raccontano la storia della raccolta: dagli antichi corali ai libri a stampa quattrocenteschi giunti a Gerusalemme già agli inizi del Cinquecento.

Poi, nella sala conferenze della Curia custodiale, è stata ri-allestita per l’occasione la mostra tenutasi a novembre 2018 The Bible on the move: traditions and translations of the Holy Scriptures. La direttrice del corso, Ann Blair dell’Università di Harvard ha parlato di una “visita meravigliosa”. Dopo la presentazione del materiale da parte del prof. Edoardo Barbieri, curatore della mostra, è infatti stato possibile osservare più da vicino alcuni dei preziosi libri e manoscritti esposti, e poi discuterne assieme in un breve seminario. Sempre la professoressa Blair ha osservato: “Abbiamo imparato tutti molto sulla Custodia di Terra Santa e apprezzato veramente tanto poter vedere nel dettaglio un così gran numero di testi biblici. È stato molto gentile da parte vostra allestire la mostra solo per noi e donare a ognuno una copia del bel catalogo! Siamo veramente grati e speriamo che ci siano altre occasioni per gli studenti di conoscere il vostro splendido patrimonio”.

L’incontro ha ben sintetizzato un aspetto fondamentale del progetto: valorizzare il patrimonio librario antico e prezioso della Custodia di Terra Santa per favorire momenti di informazione, incontro e dialogo tra le diverse realtà cristiane, ebraiche e musulmane che vivono a Gerusalemme. Ray ha concluso: “È stato davvero un bell’evento e una mostra dei tesori della biblioteca. Gli studenti erano davvero contenti dell’esperienza e gli organizzatori stanno già pensando a future collaborazioni”.

DONA PER IL PROGETTO

Dona subito online con CARTA DI CREDITO o PAYPAL compilando il modulo!

 

Oppure puoi donare con BONIFICO BANCARIO accedendo direttamente al tuo conto corrente per dare il tuo sostegno a:

ASSOCIAZIONE PRO TERRA SANCTA
Banca Popolare Etica
IBAN: IT 56 R 05018 12101 000014400444
BIC CODE: CCRTIT2T84A

 

Puoi andare in Posta e compilare un BOLLETTINO POSTALE con questi dati:

intestazione: ASSOCIAZIONE PRO TERRA SANCTA
conto corrente postale n. 1012244214

 

Vuoi ricevere un promemoria con questi dati per effettuare la tua donazione?

 

 

 

 

email whatsapp telegram facebook twitter